L’Ue: per l’Italia niente anno”bellissimo”, ma “anemico” e a “rischio recessione prolungata”

print mail facebook twitter single-g-share

La crescita 2019 si fermerà allo 0,2 per cento. Le previsioni economiche d’inverno certificano il periodo difficile di tutta l’eurozona, con la Penisola in sofferenza maggiore. Pesano anche le scelte del governo

TUTTI i post di: Lena Pavese

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO