Internet, chi mette il “like” di Facebook sul proprio sito è responsabile per i dati personali

print mail facebook twitter single-g-share

Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell’UE. Gli utenti devono ricevere informazioni sulla finalità della raccolta delle informazioni

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Ezio Baldari

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO