Rifugiati gay, lesbiche, transgender, prossime vittime della Brexit?

print mail facebook twitter single-g-share

I rifugiati LGBTQ che fanno domanda d’asilo nel Regno Unito, spesso non vengono creduti. Sarebbero più di 3.000 le richieste rifiutate dall’Home Office britannico, secondo il Guardian. (E con la Brexit secondo uno studio la situazione è destinata a peggiorare)

LASCIA UN TUO COMMENTO