La Corte dei Diritti Umani boccia l’ergastolo “duro” ai mafiosi

print mail facebook twitter single-g-share

E’ la posizione finale dell’organo del Consiglio d’Europa in seguito alla sentenza che già impediva che in Italia venisse applicato il provvedimento “fine vita mai”, impedendo che il detenuto potesse redimersi. Si violano i diritti umani della persona

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Giulio Caratelli

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO