Bologna-Inter, ovvero l’orrore delle leggi razziali e di Auschwitz

print mail facebook twitter single-g-share

Le due squadre hanno in comune Arpad Weisz, allenatore rivoluzionario e vincente su entrambe le panchine. Le leggi razziali fasciste lo costrinsero a fuggire dall’Italia. Finì nel campo di sterminio nazista, e dimenticato fino a pochi anni fa

TUTTI i post di: Emanuele Bonini

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO