HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Von der Leyen si aspetta per oggi la nomina del candidato commissario britannico
Ursula von der Leyen

Von der Leyen si aspetta per oggi la nomina del candidato commissario britannico

IL portavoce: "La decisione del Consiglio europeo è chiara e stabilisce che la decisione della estensione flessibile non deve minare il buon funzionamento delle istituzioni"

Bruxelles – Da Londra ancora silenzio, ma forse oggi il governo britannico potrebbe indicare il nome del suo commissario europeo. La nomina era stata bloccata perché il premier Boris Johnson pensava di poter lasciare l’Unione il 31 ottobre, in concomitanza con l’entrata in carica della nuova Commissione europea. La dead line però ora è stata spostata al 31 gennaio, e in base ai Trattati europei ogni paese membro ha il diritto e il dovere di indicare il suo commissario.

Johnson però, per rafforzare la sua immagine di brexiter “duro” sta cercando, in piena campagna elettorale, di evitare la nomina, rendendo complessa legalmente l’entrata in funzione del nuovo esecutivo, che, se anche fosse per soli due mesi, non è chiaro se potrebbe partire o meno senza uno dei membri, nonostante un’ampia volontà politica positiva.

“Non abbiamo ancora ricevuto una lettera dalle autorità inglesi sulla proposta di un candidato commissario. Siamo in contatto con loro e ci aspettiamo che la risposta arrivi oggi”, ha detto Eric Mamer, portavoce della presidente eletta Ursula von der Leyen.

“Abbiamo ripetuto che ci aspettiamo che le autorità britanniche ci diano quanto prima un nome per il loro candidato commissario, ci aspettiamo una riposta oggi”, ha aggiunto Mamer, precisando che “la decisione del Consiglio europeo è chiara e stabilisce che la decisione della estensione flessibile (al 31 gennaio, ma con possibilità di una data anticipata, ndr) non deve minare il buon funzionamento delle istituzioni”.

ARTICOLI CORRELATI