Allarme del Parlamento UE: da bitcoin e affini rischi di frodi IVA

print mail facebook twitter

Un emendamento alla proposta di modifica della direttiva sui prestatori di servizi a pagamento accende i riflettori sulle controversie della nuova ‘moda’ su internet. Chiesto all’esecutivo von der Leyen di valutare se legiferare contro valute ad oggi non riconosciute

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Emanuele Bonini

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO