Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Recovery plan Brexit Coronavirus
Il Ventotene Europa Festival anche quest'anno: on line il 9 maggio

Il Ventotene Europa Festival anche quest'anno: on line il 9 maggio

Roma – Cosa resterà dell’Europa che hanno conosciuto i giovani nati senza frontiere dopo la crisi della pandemia? Il 9 maggio 1950 la Dichiarazione Schuman poneva le basi per la costruzione dell’Unione ma oggi, 70 anni dopo, quell’edificio mostra crepe profonde e urgente necessità di ristrutturazione.

I giovani non si arrendono all’euroscetticismo che cresce e si alimenta all’ombra dell’economia e, a maggior ragione in piena emergenza da coronavirus, esprimono la necessità di riformare l’Unione e di essere parte attiva di questo processo.

Negli anni scorsi – il Festival è alla quarta edizione – si sono trovati “fisicamente” a Ventotene, l’isola da cui è partito il progetto europeo con il clandestino e poi celebre Manifesto. Quest’anno l’incontro sarà virtuale, ma non meno denso di sorprese e progettualità. Cade nel giorno più importante, la Festa dell’Europa e, pur tra mille difficoltà, vuole rappresentare una base per una Conferenza riformatrice.

Incontro sulle piattaforme social
Sabato, 9 maggio 2020 ore 16.00-18.00
https://www.facebook.com/associazione.lanuovaeuropa.it/

Conduce Gianluca Zanella

Serve un nuovo Manifesto per ricostruire l’Europa?
Roberto Sommella
presidente de La Nuova Europa

Ventotene, un simbolo che vale ancora
Gerardo Santomauro
Sindaco di Ventotene

Ventotene come riferimento ideale per la salvaguardia dei valori comuni
Alessandro Capriccioli
Presidente Commissione Affari europei Consiglio Regionale del Lazio

Ventotene come luogo e paesaggio della memoria
Anthony Santilli
Responsabile Archivio storico Comune di Ventotene

Le parole del Manifesto di Ventotene
Renata Colorni
Direttrice I Meridiani Mondadori

Il valore della storia e della memoria
Anna Foa
Storica

La Germania e la paura della sua storia
Angelo Bolaffi
Filosofo e germanista

Costituzione Europea: perché ripartire da lì
Raffaele Torino
Professore di Diritto europeo Università Roma Tre

Città e paesaggio dopo la pandemia
Luca Montuori
Assessore Urbanistica Comune di Roma

L’Europa e i giovani, un sogno in cui credere ancora
Antonio Argenziano
Segretario generale Giovani Federalisti Europei

Europa anno Zero: le nostre proposte per ripartire

I Ragazzi della Nuova Europa

Che risposte possono dare le istituzioni
Vito Borrelli
Capo ff Rappresentanza Ue in Italia

Fabio Massimo Castaldo
Vicepresidente del Parlamento europeo

ARTICOLI CORRELATI