Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Recovery plan Elezioni Germania 2021 Sofagate Coronavirus Brexit SmartEvent
Contributi statali per i giornali a scuola: un’opportunità per formare i cittadini europei di domani

Contributi statali per i giornali a scuola: un’opportunità per formare i cittadini europei di domani

Roma – Una corretta informazione è una risorsa fondamentale nell’ambito dell’istruzione, per fornire ai ragazzi chiavi di lettura con cui orientarsi nell’attualità e interpretare ciò che accade nel mondo. Un mondo interconnesso, con un’Europa sempre più influente nel panorama globale, che definisce le linee guida per il futuro dell’Italia e degli altri Stati membri.

Le decisioni prese a livello europeo incidono su tutti gli aspetti della vita dei cittadini: l’istruzione stessa, l’ingresso nel mondo del lavoro, la tutela previdenziale e assistenziale e così via.

Come restare aggiornati su temi che ci riguardano così da vicino?

Analfabetismo funzionale, fake news e overload informativo rappresentano una minaccia, soprattutto per le fasce di popolazione più giovani, per le quali può essere difficile fare distinzione tra le fonti e individuare dei punti di riferimento per sviluppare le proprie opinioni. 

Se lavori nel mondo dell’istruzione, dai alla tua scuola una marcia in più! Approfitta dei contributi statali per acquistare abbonamenti Eunews destinati al personale e agli studenti. I finanziamenti coprono fino al 90% dell’importo.

Come scuola hai il compito di fornire ai ragazzi gli strumenti necessari per formarsi ed informarsi. Investi sul loro futuro, oggi.

Istituzioni scolastiche pubbliche e paritarie possono attivare un abbonamento entro il 10 marzo usufruendo dei contributi pubblici. Scegli la tua formula abbonamento Eunews e segui le istruzioni fornite dalla Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione (nota 385 del 8 febbraio 2021).

L’iniziativa è regolata dai decreti del Capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria (bando 2020 comma 389, bando 2020 comma 390).

L'occasione digitale per la cultura in Europa
Cultura

L'occasione digitale per la cultura in Europa

Per DiCultHer e Culture Italiae, la festa dell’Europa del 9 maggio 2021 coincide con la giornata di chiusura della sesta edizione della Settimana delle Culture Digitali “Antonio Ruberti” i cui temi principali sono la Convenzione di Faro e la sua contestualizzazione nell’era digitale, la “Bellezza”, quale tratto fondante la nostra identità culturale, esistenziale, produttiva, il Digital SHTEAM, il valore della diversità nell’ecosistema delle Digital Science, Humanities, Technology Engineering, Arts And Mathematics
A scuola in Europa: la sfida del multiculturalismo
Cultura

A scuola in Europa: la sfida del multiculturalismo

L'istruzione è un diritto fondamentale e universale. Il compito degli Stati è quello di garantire l'accesso all'educazione scolastica ai propri cittadini come pure ai migranti che si trovino stabilmente o temporaneamente nel loro territorio, a prescindere dal loro status giuridico. Ma il dovere dei governi non si limita al garantire l'iscrizione a un istituto scolastico, perché è loro compito far sì che tutti gli studenti abbiano stessi diritti e stessi doveri e che vengano prese tutte le accortezze necessarie per rendere la scuola il principale luogo di integrazione sociale e culturale