HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Gli Stati UE hanno concesso protezione a oltre 280.000 richiedenti asilo nel 2020

Gli Stati UE hanno concesso protezione a oltre 280.000 richiedenti asilo nel 2020

L'Italia quinto Paese per accoglienza, Germania il primo.

Bruxelles – Nel 2020 gli Stati membri dell’UE hanno concesso lo status di protezione a 281000 richiedenti asilo, in calo del 5% rispetto al 2019 (295 600).

Tra i richiedenti asilo a cui è stato concesso lo status di protezione nel 2020 nell’UE, 127.700 persone hanno ottenuto lo status di rifugiato (45% di tutte le decisioni positive), 80.700 hanno ricevuto protezione umanitaria (29%) e 72.600 protezione sussidiaria (26%) , secondo i dati diffusi da Eurostat.

Il numero più alto di persone che hanno ricevuto lo status di protezione è stato registrato in Germania (98000 o 35% del totale dell’UE), davanti a Spagna (51200 o 18%), Grecia (35800 o 13%), Francia (29400 o 10%) e Italia (21.300 o 8%). Questi cinque Stati membri rappresentavano insieme oltre l’80% di tutte le sovvenzioni di protezione rilasciate nell’UE nel 2020.

Siriani, venezuelani e afgani sono i principali beneficiari dello status di protezione

Il gruppo più numeroso di beneficiari dello status di protezione nell’UE nel 2020 erano siriani (74.700 o il 27% del numero totale di persone a cui è stato concesso lo status di protezione nell’UE), continuando la tendenza osservata dal 2012. Tra i cittadini siriani cui è stato concesso lo nell’UE, il 60% ha ricevuto lo status di protezione in Germania.

I venezuelani (47100 o 17% del totale dell’UE) si sono classificati al secondo posto e in particolare il 96% dei venezuelani ha ottenuto lo status di protezione in Spagna.

Gli afgani (42.200 o 15%) erano la terza cittadinanza principale a cui era stato concesso lo status di protezione. Il 35% degli afgani che hanno ricevuto lo status di protezione sono stati registrati in Germania.