HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Recovery, tutti i piani nazionali di ripresa e resilienza tra investimenti verdi e digitali (SCHEDA)

Recovery, tutti i piani nazionali di ripresa e resilienza tra investimenti verdi e digitali (SCHEDA)

Una panoramica sulle misure previste da tutti i Paesi membri nei rispettivi Recovery Plan approvati dalla Commissione Europea. Fondamentale il rispetto delle soglie minime del 37 per cento di fondi per gli obiettivi ambientali e del 20 per cento per quelli digitali

Bruxelles – Il 37 per cento verde e il 20 per cento digitale. I piani nazionali di ripresa e resilienza (PNRR) dei Paesi membri sono al vaglio della Commissione Europea, che sta facendo il giro delle capitali per annunciare l’approvazione delle tabelle di marcia necessarie agli Stati per accedere ai finanziamenti del Next Generation EU. Nel fondo temporaneo da 750 miliardi di euro tra sovvenzioni e prestiti si inserisce il vero e proprio meccanismo di ripresa (Recovery and Resilience Facility), che metterà a disposizione fino a 672,5 miliardi di euro (a prezzi correnti) a sostegno degli investimenti e delle riforme in tutta l’Unione.

La presidente Ursula von der Leyen è pronta a dare il via libera a tutti e Ventisette, purché siano soddisfatte le soglie minime di investimento per le due transizioni ‘gemelle’, verde e digitale, con il 37 per cento dei fondi allocati per centrare gli obiettivi climatici e ambientali e il 20 per cento per sostenere quelli digitali.

In questo articolo, in continuo aggiornamento, teniamo traccia delle misure-chiave per la transizione verde e digitale nei piani nazionali di volta in volta approvati dalla Commissione Europea.

 

AUSTRIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Vienna sarà finanziato da 3,5 miliardi di euro in sovvenzioni, di cui il 59 per cento andrà a centrare gli obiettivi climatici, il 53 per cento quelli digitali.

Misure verdi

▶ Trasporto senza emissioni: sostenere la transizione dagli autobus più inquinanti a quelli a zero emissioni, con diffusione su larga scala di veicoli elettrici e stazioni di ricarica. 256 milioni di euro

▶ Economia circolare: riformare il riutilizzo e il riciclaggio degli imballaggi per bevande, con un sostegno finanziario per installare sistemi di ritiro per i rifiuti nel settore della vendita al dettaglio. 170 milioni di euro

▶ Efficienza energetica: sostegno alle famiglie per sostituire il riscaldamento a gasolio e a gas con sistemi di riscaldamento più sostenibili. 159 milioni di euro

▶ Mobilità: espansione della rete ferroviaria elettrificata tra le regioni. 543 milioni di euro

Misure digitali

Connettività digitale: raggiungere almeno la metà delle famiglie con connessioni gigabit (velocità di download e upload di almeno 100 megabit per secondo). 891 milioni di euro

Istruzione digitale: fornire tablet e computer agli alunni. 172 milioni di euro

Ricerca e innovazione: sostenere la collaborazione transfrontaliera per promuovere l’informatica quantistica. 107 milioni di euro

 

BELGIO – Il piano nazionale di ripresa e resilienza belga vale 5,9 miliardi di euro in sole sovvenzioni. Il 50 per cento delle misure sono dedicate agli obiettivi climatici e ambientali, mentre il 27 per cento a quelli digitali.

Misure verdi

▶ Ristrutturazione ad alta efficienza energetica di edifici residenziali e pubblici. 1 miliardo di euro

▶ Nuove tecnologie: finanziare progetti innovativi sull’idrogeno e la costruzione di una piattaforma energetica nel Mare del Nord per collegare 2,1 GW di elettricità eolica offshore al Belgio. 540 milioni di euro

▶ Trasporto: finanziare 356 autobus verdi per il trasporto pubblico, oltre 78mila stazioni di ricarica elettrica migliorando le infrastrutture ferroviarie e le piattaforme intermodali nei porti, creare o ristrutturare 1500 km di piste ciclabili. 920 milioni di euro

Misure digitali

▶ Resilienza e sicurezza informatica: aumentare la capacità di risposta agli attacchi informatici e le capacità di gestione per le PMI. 80 milioni di euro

▶ Istruzione 2.0: finanziare un sistema educativo più inclusivo, con migliori competenze digitali e STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica). 480 milioni di euro

▶ Servizi digitali: investire nella trasformazione digitale della pubblica amministrazione, della giustizia e della sanità. 585 milioni di euro

 

CIPRO – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Cipro vale 1,2 miliardi di euro, di cui 1 miliardo in sovvenzioni e 200 milioni in prestiti. Il 41 per cento sarà allocato in investimenti per centrare gli obiettivi climatici, il 23 per cento per quelli digitali.

Misure verdi

Tassazione verde: carbon tax per i combustibili, tassa sull’acqua e una tassa sui rifiuti in discarica.

▶ Efficienza energetica e fonti rinnovabili. 89 milioni di euro

▶ Interconnettore energetico: contribuire al progetto EuroAsia Interconnector, che collegherà Cipro alla rete elettrica dell’UE e promuoverà la produzione di energia rinnovabile. 100 milioni di euro

▶ Promuovere la mobilità sostenibile e verde: incoraggiare il passaggio dall’auto privata al trasporto pubblico, alla bicicletta, agli spostamenti a piedi e alla promozione l’uso di veicoli puliti. 87 milioni di euro

Misure digitali

▶ Connettività: migliorare l’accesso all’infrastruttura di comunicazione e sostenere la trasformazione digitale inclusiva. 87 milioni di euro

▶ Digitalizzazione dei servizi pubblici: costruire un’architettura digitale sicura, integrata e moderna. 133 milioni di euro

▶ Competenze digitali: potenziare le infrastrutture e gli strumenti digitali nelle scuole, fornire agli insegnanti formazione digitale e programmi di riqualificazione per la società. 30 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della sanità: modernizzare i sistemi informatici del Sistema sanitario nazionale e implementare servizi di sanità elettronica transfrontalieri. 10 milioni di euro

 

CROAZIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Zagabria ha un valore di 6,3 miliardi di euro in sovvenzioni. Il 40 per cento dei fondi andrà a centrare gli obiettivi climatici, il 20 per cento quelli digitali.

Misure verdi

▶ Efficienza energetica e ricostruzione post-terremoto di edifici: ristrutturazione di almeno 225.000 metri quadrati di edifici residenziali e 593.000 metri quadrati di edifici pubblici. 789 milioni di euro

▶ Mobilità sostenibile: miglioramento delle linee ferroviarie, taxi elettrici autonomi, installazione di 1.300 stazioni di ricarica per veicoli elettrici, introduzione di veicoli e imbarcazioni a zero emissioni. 728 milioni di euro

▶ Transizione energetica a basse emissioni di carbonio. 658 milioni di euro

▶ Sostegno alle imprese per la transizione verde e l’efficienza energetica.

Misure digitali

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: interoperabilità dei sistemi informativi, diffusione della Carta d’identità digitale e creazione di uno sportello unico per tutti i servizi online. 287 milioni di euro

▶ Connettività delle aree rurali: aumentare la copertura nazionale della banda larga con connettività gigabit e costruire infrastrutture di comunicazione elettronica. 126 milioni di euro

▶ Digitalizzazione dell’istruzione superiore: investire in e-learning e strumenti didattici digitali. 84 milioni di euro

 

DANIMARCA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza danese sarà finanziato da 1,5 miliardi di euro in sovvenzioni. Il 59 per cento della dotazione sosterrà gli obiettivi climatici, il 25 per cento gli obiettivi digitali.

Misure verdi

▶ Trasporto verde: premi per la rottamazione di vecchie auto diesel, nuove piste ciclabili, infrastrutture per biciclette elettriche e sostegno all’acquisto di traghetti verdi. 259 milioni di euro

Investimenti e riforma fiscale: aumentare la deduzione fiscale per le aziende che investono in tecnologia e software per facilitare la transizione verso modelli di business con minori emissioni di gas serra. 407 milioni di euro

▶ Ricerca e sviluppo: sostenere la cooperazione di ricerca pubblico-privata per accelerare lo sviluppo di soluzioni tecnologiche rispettose del clima. 94 milioni di euro

▶ Espansione delle reti di teleriscaldamento e sostegno alle famiglie per la conversione a sistemi a pompa di calore elettrica. 65 milioni di euro

▶ Misure di sostegno alle PMI per il rinnovamento energetico degli edifici o l’aumento dell’efficienza energetica per l’industria. 80 milioni di euro

Misure digitali

Digitalizzazione della pubblica amministrazione e delle industrie. 67 milioni di euro

▶ Internet ad alta velocità: implementare l’accesso nelle zone rurali. 13 milioni di euro

▶ Transizione digitale dei sistemi aziendali delle PMI. 9 milioni di euro

 

ESTONIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza dell’Estonia sarà finanziato da 969,3 milioni di euro in sovvenzioni, di cui il 42 per cento per centrare gli obiettivi climatici, il 22 per cento per quelli digitali.

Misure verdi

▶ Transizione verde nelle imprese: sostenere le imprese attraverso la modernizzazione dei modelli aziendali, la promozione dello sviluppo e dell’adozione di tecnologie verdi innovative e lo sviluppo di competenze. 220 milioni di euro

▶ Energia sostenibile ed efficienza energetica: investire nella rete e nella capacità di stoccaggio dell’energia rinnovabile e sostenere la ristrutturazione energetica di 2.680 abitazioni. 92 milioni di euro

▶ Mobilità sostenibile: armonizzare il sistema di trasporto pubblico della regione della capitale Tallinn e investire nei collegamenti ferroviari e multimodali, compresa la costruzione del terminal Rail Baltic a Tallinn. 96 milioni di euro

Misure digitali

▶ Digitalizzazione delle imprese: sostenere la transizione digitale anche delle piccole, medie e micro imprese. 83 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: aggiornare i servizi pubblici digitali con le ultime tecnologie, per ridurre gli oneri amministrativi. 97 milioni di euro

▶ Aumento della connettività: distribuire reti ad altissima capacità nelle zone rurali, riducendo il divario digitale. 24 milioni di euro

 

FINLANDIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Helsinki ha un valore di 2,1 miliardi di euro in sovvenzioni. Il 50 per cento dei fondi andrà a sostenere la transizione verde e il 27 per cento quella digitale.

Misure verdi

▶ Decarbonizzazione del settore energetico: investire nella trasmissione e distribuzione dell’energia e nelle nuove tecnologie energetiche. 319 milioni di euro

▶ Idrogeno a basso contenuto di carbonio: investire in tutta la catena del valore dell’idrogeno e nella cattura, stoccaggio e recupero del carbonio. 156 milioni di euro

▶ Riscaldamento degli edifici a basse emissioni di carbonio: sostituire le caldaie a olio con sistemi di riscaldamento a basse o nulle emissioni. 70 milioni di euro

▶ Trasporto verde: sostenere i punti di ricarica privati e pubblici per le auto elettriche, la ricarica del gas e le infrastrutture di rifornimento. 40 milioni di euro

Misure digitali

▶ Connettività digitale: investire in infrastrutture a banda larga ad alta velocità in tutto il Paese. 50 milioni di euro

▶ Servizi ferroviari: introdurre il sistema europeo di gestione del traffico ferroviario (Progetto Digirail) su tutta la rete nazionale entro il 2040, insieme al Future Railway Mobile Communication System basato su 4G e 5G. 85 milioni di euro

▶ Assistenza sociale e sanitaria: promuovere la garanzia di assistenza attraverso soluzioni digitali. 100 milioni di euro

▶ Apprendimento continuo: sviluppare servizi digitali e risorse informative. 46 milioni di euro

▶ Reclutamento di talenti internazionali: semplificare l’immigrazione basata su lavoro e istruzione e facilitare il reclutamento internazionale con infrastrutture digitali. 20 milioni di euro

 

FRANCIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Parigi ha un valore di 39,4 miliardi di euro in sovvenzioni. Il 46 per cento dei fondi andrà a centrare gli obiettivi climatici, il 21 per cento quelli digitali.

Misure verdi

Ristrutturazione degli edifici. 5,8 miliardi di euro

▶ Modernizzazione della rete ferroviaria: aumentare l’uso della ferrovia come alternativa al trasporto su strada. 4,4 miliardi di euro

▶ Idrogeno decarbonizzato: sviluppo di catene di valore per l’idrogeno a basse emissioni. 1,9 miliardi di euro

▶ Legge sul clima: aggiornare legislazione nazionale per contribuire all’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra per il 2030.

Misure digitali

▶ Digitalizzazione delle imprese: supporto all’utilizzo delle tecnologie digitali. 385 milioni di euro

▶ Digitalizzazione dell’istruzione: fornire attrezzature digitali alle scuole elementari e secondarie. 131 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: migliorare l’efficienza del lavoro dei funzionari pubblici. 500 milioni di euro

 

GERMANIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza tedesco vale 25,6 miliardi di euro in sovvenzioni. Il 42 per cento sarà allocato in investimenti per centrare gli obiettivi climatici, il 52 per cento per quelli digitali.

Misure verdi

▶ Idrogeno: investire nell’idrogeno rinnovabile in tutte le fasi della catena del valore. 1,5 miliardi di euro

▶ Auto elettriche: transizione verso veicoli puliti con sostegno finanziario a più di 800 mila mezzi decarbonizzati. 2,5 miliardi di euro

▶ Efficienza energetica: finanziare un programma di ristrutturazione di edifici residenziali. 2,5 miliardi di euro

Misure digitali

▶ Microelettronica e tecnologie di comunicazione: contribuire all’iniziativa europea transfrontaliera. 1,5 miliardi di euro

▶ Infrastrutture e servizi cloud: contribuire a un’iniziativa europea transfrontaliera conforme alla protezione dei dati. 750 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: rendere disponibili online oltre 115 servizi pubblici federali e 100 regionali entro il 2022. 3 miliardi di euro

 

GRECIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Atene ha un valore di 30,5 miliardi di euro, di cui 17,8 miliardi in sovvenzioni e 12,7 miliardi in prestiti. Il 37,5 per cento dei fondi andrà a sostenere la transizione verde del Paese e il 23,3 per cento quella digitale.

Misure verdi

Infrastruttura elettrica: finanziamento dell’interconnessione con le Isole Cicladi e aumento fonti di energia rinnovabile. 645 milioni di euro

▶ Efficienza energetica: ristrutturare più di 100 mila abitazioni, con focus su famiglie a basso reddito. 1,3 miliardi di euro

▶ Mobilità sostenibile: installare oltre 8 mila punti di ricarica per veicoli elettrici e sostituire 220 autobus per il trasporto urbano ad Atene e Salonicco con mezzi elettrici. Piste ciclabili e pedonali per creare una “passeggiata urbana” lungo la Riviera di Atene. 264 milioni di euro

Misure digitali

▶ Infrastruttura 5G: fornire la copertura a tutte le autostrade greche che fanno parte delle reti di trasporto transeuropee. 160 milioni di euro

▶ Digitalizzazione del settore pubblico: archivi, interoperabilità dei servizi e utilizzo di cloud computing e big data. 1,3 miliardi di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: incentivare l’adozione delle nuove tecnologie nelle PMI e sostenere gli acquisti di servizi digitali. 375 milioni di euro

▶ Istruzione digitale: fornire voucher per l’acquisto di tablet e computer a circa 600 mila studenti di famiglie a basso reddito e dotare le scuole di 40 mila sistemi didattici interattivi. 231 milioni di euro

 

IRLANDA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza irlandese vale 989 milioni di euro in sole sovvenzioni, di cui il 42 per cento delle risorse allocate agli obiettivi verdi e il 32 per cento a quelli digitali.

Misure verdi

▶ Obiettivo di raggiungere neutralità climatica entro il 2050 nella legislazione e disincentivando l’uso di combustibili fossili.

▶ Mobilità sostenibile e verde: incoraggiare il passaggio dall’auto privata al trasporto ferroviario investendo nella rete ferroviaria per pendolari a Cork. 164 milioni di euro

▶ Efficienza energetica negli edifici residenziali e pubblici e nelle imprese: assistere le famiglie, le imprese e il settore pubblico per implementare investimenti in efficienza energetica e soluzioni di tecnologia verde soluzioni per ridurre le emissioni di carbonio. 155 milioni di euro

▶ Sostegno alla biodiversità e agli ecosistemi: ripristino e riabilitazione delle zone umide. 108 milioni di euro

Misure digitali

Digitalizzazione del settore pubblico: costruire un centro dati governativo e promuovere misure per digitalizzare la pubblica amministrazione, in particolare nel sistema sanitario. 142 milioni di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: sostenere le piccole e medie imprese. 85 milioni di euro

▶ Competenze digitali: investire nello sviluppo delle competenze digitali nell’istruzione irlandese a tutti i livelli. 64 milioni di euro

 

ITALIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza italiano è quello che prevede la dotazione finanziaria maggiore: ha un valore di 191,5 miliardi di euro, di cui 68,9 miliardi in sovvenzioni e 122,6 miliardi in prestiti. Soddisfatte le soglie minime di investimento per la doppia transizione verde e digitale, con il 37 per cento dei fondi allocati per centrare gli obiettivi climatici e il 25 per cento per sostenere quelli digitali.

Misure verdi

▶ Mobilità sostenibile: integrare più regioni nella rete ferroviaria ad alta velocità e completare i corridoi per il trasporto merci; potenziare il trasporto locale sostenibile con piste ciclabili, tram e autobus a zero emissioni; costruire stazioni di ricarica elettrica in tutto il Paese e punti di rifornimento di idrogeno per il trasporto stradale e ferroviario. 32,1 miliardi di euro

▶ Efficienza energetica: ondata di ristrutturazioni degli edifici residenziali. 12,1 miliardi di euro

▶ Rinnovabili ed economia circolare: sviluppare la produzione e l’impiego di idrogeno verde; aumentare il riciclaggio, ridurre i rifiuti in discarica e migliorare la gestione delle acque. 11,2 miliardi di euro

Misure digitali

▶ Infrastruttura di rete: promuovere la connettività a 1 gigabit per secondo in tutto il Paese e la copertura 5G lungo 2.600 chilometri di corridoi 5G e 10 mila chilometri di strade. 6,7 miliardi di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: promuovere l’adozione delle tecnologie digitali attraverso un regime di credito d’imposta. 13,4 miliardi di euro

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: costruire un’infrastruttura cloud nazionale sicura, garantire l’interoperabilità delle piattaforme e favorire l’adozione dei servizi pubblici digitali. 6 miliardi di euro

 

LETTONIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza lettone sarà finanziato da 1,8 miliardi di euro in sovvenzioni, di cui il 38 per cento in azioni per il clima e il 21 per cento per la transizione digitale.

Misure verdi

▶ Trasporto: creare una rete di trasporto pubblico multimodale a Riga e investire in infrastrutture pulite. 295 milioni di euro

▶ Efficienza energetica: ristrutturare su larga scala gli edifici residenziali, pubblici e le imprese. 248 milioni di euro

▶ Reti elettriche: investire nella trasformazione verde e digitale delle reti elettriche per la diffusione su larga scala. 80 milioni di euro

Misure digitali

▶ Digitalizzazione aziendale: supportare l’introduzione di soluzioni di e-commerce, innovazione e nuovi prodotti. 125 milioni di euro 

▶ Competenze digitali: portare la quota di cittadini con almeno competenze di base al 54 per cento entro il 2025. 95 milioni di euro

▶ Infrastruttura 5G: implementare l’autostrada Via Baltica per promuovere la guida automatizzata connessa e la mobilità sostenibile. 12,5 milioni di euro

 

LITUANIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza della Lituania vale 2,2 miliardi di euro in sole sovvenzioni, di cui il 38 per cento dedicato alla transizione verde e il 32 per cento a quella digitale.

Misure verdi

▶ Energia sostenibile: infrastrutture offshore e onshore per le fonti di energia rinnovabile (solare e eolica). 242 milioni di euro

▶ Mobilità sostenibile: eliminazione dei veicoli più inquinanti per il trasporto su strada (privati, pubblici e commerciali) e aumento della quota di fonti di energia rinnovabile. 341 milioni di euro

▶ Efficienza degli edifici: sostegno finanziario ai cittadini per le ristrutturazioni. 218 milioni di euro

Misure digitali

▶ Tecnologia su misura per la lingua lituana: sviluppare strumenti innovativi che consentano l’accesso universale alle risorse digitali per comunità scientifiche e imprenditoriali. 117 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: consentire un accesso conveniente e tempestivo ai servizi pubblici per aziende e cittadini e migliorare il contesto imprenditoriale. 117 milioni di euro

▶ Reti 5G: implementare reti ad altissima capacità, collegando imprese e istituzioni. 73 milioni di euro

 

LUSSEMBURGO – Il piano nazionale di ripresa e resilienza del Lussemburgo vale 93,4 milioni di euro in sovvenzioni. Il 61 per cento sarà destinato agli investimenti sul fronte degli obiettivi climatici, il 32 per cento su quello della transizione digitale.

Misure verdi

▶ Mobilità elettrica: ampliare la rete di punti di ricarica per veicoli elettrici in tutto il Paese. 30,5 milioni di euro

▶ Biodiversità: sostegno finanziario alle azioni per proteggere la natura e la conservazione delle specie. 6 milioni di euro

▶ Rinnovabili: fornitura di un nuovo quartiere residenziale costruito su un ex polo industriale con calore ed elettricità prodotti da fonti pulite. 24 milioni di euro

Misure digitali

▶ Infrastruttura di comunicazione sicura basata sulla tecnologia quantistica. 10 milioni di euro

▶ Digitalizzazione dei servizi pubblici. 13 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della sanità: implementare soluzioni di telemedicina per il monitoraggio e l’assistenza medica a distanza dei pazienti. 0,8 milioni di euro

 

MALTA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Malta vale 316,4 milioni di euro in sovvenzioni. Il 54 per cento sarà destinato alla transizione verde della società, il 26 per cento a quella digitale.

Misure verdi

▶ Ristrutturazioni di efficienza energetica e inverdimento di edifici privati e pubblici. 60 milioni di euro

▶ Nuovo punto di approdo dei traghetti a St Paul’s Bay/Buġibba: spostare il trasporto dalla strada al mare e ridurre le emissioni del settore dei trasporti. 16 milioni di euro

Misure digitali

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: investire nei sistemi informatici del governo e potenziare i servizi pubblici digitali. 34 milioni di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: sviluppare hardware e software di almeno 360 imprese, in particolare le PMI, in settori come il commercio all’ingrosso e al dettaglio, il turismo e la produzione. 15 milioni di euro

▶ Digitalizzazione del sistema giudiziario: implementare strumenti digitali sicuri e aumentare l’accessibilità della giustizia. 10 milioni di euro

 

PORTOGALLO – Il piano nazionale di ripresa e resilienza portoghese sarà finanziato da 16,6 miliardi di euro, di cui 13,9 miliardi in sovvenzioni e 2,7 miliardi in prestiti. Il 38 per cento della dotazione sosterrà gli obiettivi climatici, il 22 per cento gli obiettivi digitali.

Misure verdi

▶ Efficienza energetica: ristrutturazione su larga scala degli edifici residenziali. 300 milioni di euro

▶ Idrogeno e gas rinnovabili: sostenere progetti privati per la produzione di idrogeno rinnovabile. 185 milioni di euro

▶ Protezione delle aree forestali vulnerabili: prevenzione di incendi, aumento della resilienza climatica ed economica, protezione della biodiversità.

Misure digitali

▶ Istruzione e formazione professionale: potenziare i laboratori tecnologici e le attrezzature tecniche. 521 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della sanità: ammodernare i sistemi informatici del Servizio Sanitario Nazionale e aumentare il livello di cartelle cliniche digitalizzate. 300 milioni di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: sostenere le PMI e i lavoratori con corsi di formazione personalizzati sulle competenze digitali. 650 milioni di euro

 

REPUBBLICA CECA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza ceco sarà finanziato da 7 miliardi di euro in sole sovvenzioni, di cui il 42 per cento in azioni per il clima e il 22 per cento per la transizione digitale.

Misure verdi

▶ Efficienza energetica: finanziamento di programmi di ristrutturazione su larga scala per aumentare l’efficienza energetica degli edifici residenziali e pubblici, strutture per l’infanzia e l’assistenza a lungo termine. 1,6 miliardi di euro

▶ Fonti di energia rinnovabile: sostegno all’installazione di fonti di energia rinnovabile per le imprese e le famiglie. 480 milioni di euro

▶ Mobilità sostenibile: finanziamento di più di 5.000 veicoli a basse emissioni per il settore pubblico e commerciale, promozione della
la diffusione di oltre 4.500 stazioni di ricarica elettrica. 1,1 miliardi di euro

▶ Economia circolare: investire in infrastrutture di riciclaggio e sostegno a soluzioni di economia circolare e il risparmio idrico nelle imprese.
141 milioni di euro

Misure digitali

▶ Competenze digitali: attrezzature digitali, rinnovamento dei curricula digitali, formazione alle scuole e nuovi programmi universitari. 585 milioni di euro

▶ Servizi digitali: investimenti nella trasformazione digitale e nella sicurezza informatica della pubblica amministrazione, del sistema giudiziario e della sanità. 450 milioni di euro

▶ Transizione digitale dell’economia: sostegno a imprese e centri di innovazione digitale e diffusione di reti ad altissima capacità e reti 5G. 650 milioni di euro

 

ROMANIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza della Romania vale 29,1 miliardi di euro, di cui 14,2 in sovvenzioni e 14,9 in prestiti. Il 41 per cento sarà dedicato alla transizione verde e il 21 per cento a quella digitale.

Misure verdi

▶ Modernizzazione delle ferrovie: sviluppare ferrovie elettrificate o a emissioni zero. 3,9 miliardi di euro

▶ Mobilità urbana: implementare infrastrutture per un trasporto urbano verde e più sicuro. 1,8 miliardi di euro

▶ Produzione di energia pulita: eliminare gradualmente la produzione di energia da carbone e lignite, diffondere l’idrogeno e le energie rinnovabili e i relativi processi di produzione. 855 milioni di euro

▶ Efficienza energetica degli edifici: ristrutturare gli edifici sul piano energetico e sismico per ridurre le emissioni di CO2 di almeno 0,15 milioni di tonnellate negli edifici privati e 0,075 milioni di tonnellate negli edifici pubblici. 2,7 miliardi di euro

▶ Biodiversità e protezione dell’ambiente: imboschire e riforestare, con misure di biodiversità per la ricostruzione ecologica e la protezione delle specie. 1,1 miliardi di euro

Misure digitali

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: giustizia, occupazione e protezione sociale, sviluppo delle competenze, appalti pubblici, sicurezza informatica, fisco e dogane, infrastruttura cloud sicura per il governo e sostegno alla diffusione dell’identificazione elettronica. 1,5 miliardi di euro

▶ Digitalizzazione della sanità: sviluppare un sistema integrato, collegando oltre 25 fornitori di assistenza sanitaria e sistemi di telemedicina. 470 milioni di euro

▶ Digitalizzazione dell’istruzione: migliorare le competenze pedagogiche digitali, i contenuti educativi e le attrezzature, comprese le università. 881 milioni di euro

 

SLOVACCHIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza di Bratislava sarà finanziato con 6,3 miliardi di euro in sovvenzioni: il 43 per cento a sostegno degli obiettivi climatici e il 21 per cento di quelli digitali.

Misure verdi

▶ Adattamento al cambiamento climatico: aumentare la resilienza delle foreste, sostenendo la biodiversità. 159 milioni di euro

▶ Efficienza energetica: ondata di ristrutturazione di almeno 30 mila unità abitative. 528 milioni di euro

▶ Trasporti a basse emissioni: introdurre stazioni di ricarica per carburanti alternativi e modernizzare le ferrovie. 712 milioni di euro

▶ Decarbonizzazione dell’industria: promuovere l’efficienza energetica e investire in tecnologie innovative. 368 milioni di euro

Misure digitali

▶ E-government: migliorare i servizi per cittadini e imprese. 177,5 milioni di euro

▶ Istruzione digitale: finanziare le attrezzature digitali, anche per chi proviene da contesti socialmente svantaggiati. 187 milioni di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: costruire un supercomputer e una rete di hub digitali e fornire formazione per le competenze digitali. 102 milioni di euro

 

SLOVENIA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza della Slovenia avrà un budget di 2,5 miliardi di euro, di cui 1,8 miliardi in sovvenzioni e 705 milioni in prestiti. Il 42 per cento della dotazione andrà a sostenere il raggiungimento degli obiettivi climatici, il 21 per cento di quelli digitali.

Misure verdi

Efficienza energetica: piano di ristrutturazione degli edifici pubblici e comprese le scuole. 230 milioni di euro

▶Decarbonizzazione dei trasporti e delle linee ferroviarie. 292 milioni di euro

▶ Miglioramento dell’approvvigionamento di acqua potabile e progetti di risparmio idrico. 54 milioni di euro

Misure digitali

▶ Alfabetizzazione digitale: sviluppare le competenze digitali degli studenti, organizzare corsi di formazione per 20 mila insegnanti e migliorare la connettività delle scuole. 114 milioni di euro

▶ Digitalizzazione della sanità: introdurre nuovi servizi, tra cui la telemedicina, le cartelle cliniche digitali e il sistema di appuntamenti elettronici per fornire maggiore trasparenza sui tempi di attesa. 83 milioni di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: supportare l’implementazione di tecnologie avanzate e rafforzare le competenze digitali dei dipendenti. 44 milioni di euro

 

SPAGNA – Il piano nazionale di ripresa e resilienza spagnolo vale 69,5 miliardi di euro in sovvenzioni. Il 40 per cento sarà destinato alla transizione verde della società, il 28 per cento verso quella digitale.

Misure verdi

▶ Legge clima: stabilire in legge gli obiettivi rinnovabili per il 2030 e l’obiettivo della neutralità climatica al 2050, compreso un sistema elettrico al 100 per cento rinnovabile.

▶ Rinnovabili: sviluppo, integrazione negli edifici e nei processi produttivi, tabella di marcia per l’idrogeno rinnovabile. 3,9 miliardi di euro

▶ Efficienza energetica: sostenere più di mezzo milione di ristrutturazioni per una riduzione della domanda di energia primaria di almeno il 30 per cento. 3,4 miliardi di euro

Misure digitali

▶ Competenze digitali: aumentare il numero di specialisti in tecnologie dell’informazione e della comunicazione. 3,6 miliardi di euro

▶ Digitalizzazione della pubblica amministrazione: espandere i servizi digitali per i cittadini, soprattutto nel sistema sanitario, giudiziario, del lavoro e dei servizi sociali. 3,2 miliardi di euro

▶ Digitalizzazione delle imprese: sostenere PMI e lavoratori autonomi. 3 miliardi di euro

ARTICOLI CORRELATI