HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Forti alluvioni in Germania, Belgio e Paesi Bassi. Bruxelles attiva il meccanismo UE di protezione civile

Forti alluvioni in Germania, Belgio e Paesi Bassi. Bruxelles attiva il meccanismo UE di protezione civile

Una squadra di soccorso per le inondazioni e un elicottero sono stati mobilitati dalla Francia per aiutare i soccorsi locali in Belgio, soprattutto nelle aree inondate intorno alla città di Liegi. Anche l'Italia e l'Austria hanno offerto squadre di soccorso per le inondazioni

Bruxelles – La Commissione Europea ha attivato questa mattina (15 luglio) il meccanismo di protezione civile dell’UE dopo una richiesta del Belgio per far fronte alle drammatiche inondazioni che in queste ore stanno colpendo in particolare Vallonia, Germania, Lussemburgo e Paesi Bassi. “L’Unione Europea è pronta ad aiutare per le inondazioni e i  paesi interessati possono ricorrere al meccanismo di protezione civile dell’UE”, ha twittato questa mattina la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Poco dopo una squadra di soccorso per le inondazioni e un elicottero sono stati mobilitati dalla Francia per aiutare i soccorsi locali in Belgio, soprattutto nelle aree inondate intorno alla città di Liegi. Anche l’Italia e l’Austria hanno offerto squadre di soccorso per le inondazioni.

Le forti precipitazioni stanno aggravando le condizioni anche in Belgio, dove – riporta Reuters – sono almeno quattro le vittime dell’alluvione ritrovate nella città di Verviers, nella provincia di Liegi, e questa mattina – riporta Reuters – sono state rinvenute altre due vittime di 22 e 50 anni nella provincia di Liegi e la scomparsa di un altro quindicenne. Le forti piogge in Belgio stanno provocando ingenti danni materiali in numerosi insediamenti nelle province di Namur, Lussemburgo e Liegi. In queste ore, scrive il quotidiano locale Le Soir, il primo assessore della Città di Liegi, Christine Defraigne, ha rivolto l’invito a lasciare la città per chi può.

Situazione anche più critica in Germania occidentale, i giornali locali parlano di almeno 20 persone morte e dozzine ancora disperse tra gli Stati tedeschi occidentali della Renania-Palatinato e della Renania settentrionale-Vestfalia. Circa 200mila persone sono rimaste senza elettricità e alcune zone del Paese senza acqua potabile. “Potete contare sull’aiuto dell’UE per far fronte a queste drammatiche inondazioni. Il mio pensiero va alle vittime di questi tragici eventi e a tutti coloro che dovranno ricostruire ciò che hanno perso”, ha scritto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. “Voglio ringraziare tutte le squadre di soccorso per il loro prezioso aiuto e gli sforzi incessanti”. Per ora solo il Belgio ha chiesto l’attivazione del meccanismo di protezione civile dell’Unione.