HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Hahn:
Il commissario Johannes Hahn insieme al ministro dell'Economia Daniele Franco

Hahn: "Il PNRR italiano un ottimo programma, ora l'attuazione". Nel mese di agosto l'anticipo di 25 miliardi di euro

Il commissario al Bilancio, in visita in Italia, giudica molto positivamente il recovery nazionale e ripone molta fiducia in Draghi per la sua riuscita. Sul patto di stabilità serve un apporccio realistico ma bisogna tornare a tagliare il debito

Roma – Le risorse del Recovery arriveranno in Italia entro due o tre settimane. Lo assicura il commissario europeo al Bilancio Johannes Hahn, in Italia per una serie di incontri istituzionali. “La buona notizia è che l’Italia si è preparata molto bene, con un ottimo programma e sono sicuro che gli investimenti saranno positivi” ha detto questa mattina intervistato da Rai 3, in riferimento all’anticipo dei 25 miliardi di euro previsti nell’ambito delle risorse assegnate al PNRR nazionale.

“Suppongo che i finanziamenti saranno trasferiti nel mese di agosto ma ora l’accento va posto sull’attuazione del piano. Abbiamo grande fiducia in Mario Draghi – ha spiegato il commissario UE in un’altra intervista al Sole 24ore – e già il fatto che abbia creato un’unità speciale legata al suo ufficio per monitorare l’implementazione del piano, indicando che la seguirà personalmente, è una garanzia”.

A proposito del dibattito sul futuro del Patto di Stabilità, Hahn sottolinea che “la necessità di un ritorno alla stabilità e a una riduzione del debito non va messa in dubbio ma abbiamo bisogno di un approccio economico più realistico”. Dunque, soluzioni per ogni Paese, in un quadro di target generali ma “dire all’Italia che ogni anno dovrebbe calare il debito del 60 % non sarebbe molto realistico nel breve o medio periodo”.

Il commissario al Bilancio ha confermato che “l’economia europea è in ripresa molto più velocemente di quanto previsto in precedenza”, e con le stime riviste “quest’anno crediamo la crescita possa raggiungere il 4.8% o 5%”. Un obiettivo che sarà raggiunto con l’implementazione e l’utilizzo corretto dei fondi europei.

Dopo gli incontri con il ministro dell’Economia Daniele Franco e il sindaco di Milano Giuseppe Sala, nella seconda giornata Johannes Hahn incontra il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e i vertici della Cassa depositi e prestiti.