Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina NATO Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Elezioni politiche 25 settembre. Italiani all’estero, come si vota e dove informarsi
[foto: ministero dell'interno]

Elezioni politiche 25 settembre. Italiani all’estero, come si vota e dove informarsi

Ecco la guida con le informazioni utili per la partecipazione al voto

Bruxelles – Per la prima volta, il 25 settembre anche i cittadini italiani all’estero voteranno per il rinnovo di Camera e Senato in base alla riforma per la riduzione del numero dei parlamentari del governo Conte II e confermata dal referendum costituzionale del settembre 2020. A seguito del referendum, il numero dei membri del Parlamento italiano è stato diminuito del 36,5%: da 630 a 400 seggi alla Camera, da 315 a 200 seggi al Senato. Per quanto riguarda la rappresentanza degli italiani all’estero (iscritti AIRE), alla Camera i parlamentari sono stati ridotti da 12 a 8 (un deputato per 687.000 iscritti AIRE), mentre al Senato la riduzione è da 6 a 4 (un senatore per 1.375.000 iscritti AIRE).

Hanno diritto di voto i cittadini iscritti all’AIRE e nelle liste elettorali. Il voto verrà espresso per i candidati della Circoscrizione estero, suddivisa in quattro ripartizioni: Europa (inclusi i territori asiatici di Federazione Russa e Turchia); America meridionale; America settentrionale e centrale; Africa, Asia, Oceania e Antartide.

E’ prevista l’attribuzione di almeno 1 seggio ad ogni ripartizione elettorale sia per la Camera sia per il Senato. I seggi rimanenti vengono attribuiti in base al numero degli iscritti AIRE e assegnati alle liste mediante il sistema proporzionale col metodo dei più alti resti.

Il voto avviene per corrispondenza. Gli elettori riceveranno il plico per posta presso il proprio domicilio con la scheda di voto e potranno votare entro il 22 settembre. Chi ha cambiato indirizzo di residenza dalla data dell’ultima consultazione elettorale dovrà comunicarlo al proprio Consolato di riferimento, utilizzando il portale Fast It.

Qualora entro l’11 settembre il plico non sia ancora pervenuto, si potrà richiederne il duplicato all’ufficio consolare di riferimento. Il plico contenente la scheda votata dovrà pervenire al Consolato del paese di residenza entro le ore 16 locali del 22 settembre 2022.

Per gli iscritti AIRE che il 25 settembre si troveranno in Italia era possibile scegliere di votare presso il proprio comune di iscrizione elettorale. Tale opzione doveva essere comunicata al proprio Consolato di riferimento entro il 31 luglio.
Per gli italiani che si trovano invece temporaneamente all’estero, è invece possibile scegliere di votare dall’estero per corrispondenza, comunicando l’opzione al comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro il 24 agosto con questo modulo da inviare per email o in carta semplice. Possono esercitare la stessa opzione anche gli iscritti AIRE che si trovano per gli stessi motivi in una circoscrizione consolare diversa da quella di residenza.

Il Ministero degli esteri e della cooperazione internazionale dedica alle elezioni una pagina apposita del suo sito Internet. Lo spoglio delle schede provenienti dai seggi esteri avverrà in Italia a Castelnuovo di Porto (Roma) presso il Centro Polifunzionale della Protezione Civile