Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Coronavirus Recovery plan Conferenza Futuro Allargamento UE
Fondi ricerca: Ue premia scienziati italiani, ma la maggior parte lavora all’estero

Fondi ricerca: Ue premia scienziati italiani, ma la maggior parte lavora all’estero

Il consiglio europeo per la ricerca ha elargito il primo blocco di finanziamenti per giovani ricercatori europei sotto il programma comunitario per l’innovazione Horizon 2020. I più premiati sono i tedeschi, seguiti dai francesi e dagli italiani. La cui maggioranza, però, fa ricerca fuori dai confini nazionali

Dal kit portatile che cattura energia del corpo umano alla lotta contro il cancro, passando per i “mattoncini della mente umana” che spiegano l’origine biologica della capacità di ragionare dell’uomo. Sono alcuni dei progetti piu innovativi che il Centro europeo per la ricerca (Erc) ha selezionato e finanziato, per un totale di 485 milioni di euro. Un insieme di 328 progetti di alto livello, elaborati da giovani scienziati e ricercatori nel campo delle scienze naturali, ingegneria e scienze sociali e umane. Ben piazzati i ricercatori italiani, terzi per numero di progetti premiati, dietro alla seconda Francia e alla prima della classe, la Germania. Tuttavia, la maggioranza dei ricercatori italiani premiati opera e fa ricerca all’estero (18 su 28). Fra le prime cinque nazionalità piu premiate l’Italia è l’unica nazione che ha ricevuto fondi destinati a giovani che risiedono perlopiù fuori dai confini nazionali, Gran Bretagna in primis.

Si tratta del primo conspicuo blocco di fondi, cosiddetti “finanziamenti inziali” per promuovere e lanciare  progetti di ricerca, elargito attraverso il Prgramma Horizon 2020, che hanno premiato giovani di età media intorno ai 35 anni. Soddisfatti il commissario alla Ricerca e Innovazione Carlos Moedas, che vede in questo sostegno economico un strumento per “supportare una generazione di scienziati eccellenti perché -spiega il commissario- la ricerca innovativa è un must per stimolare la crescita”.

Diversi i progetti più innovativi. In Finlandia un team di ingegneri , psicologi e grafici ha elaborato  strumenti  informatici e metodi per identificare il design ottimale dell’interfaccia utente. Mentre dal Portogallo arriva il metodo per identificare rapidamente un’infezione batterica attraverso sensori nasali e l’olfatto.

In Italia vanno forte progetti di ricerca medica per “la generazione e il mantenimento delle cellule per la memoria a lungo termine negli uomini”, come quello creato da ricercatori milanesi, ma sono arrivati fondi anche per campi diametralmente opposti, come quelli a favore dii metodi di ricerca innovativi per l’interpretazione di papiri e testi di lingua latina elaborati da universitari napoletani.

I progetti presentati hanno superato le tre mila unita e solo il 10% di questi ha ottenuto un sostegno economico.  Il settore che più ha goduto del supporto è quello della fisica e ingegneria, che ha raccolto la maggior fetta dei fondi disponibili. In secondo luogo il campo della scienze naturali e infine le scienze sociali e umane.  In totale, con I fondi emessi oggi, i progetti finanziati dal Consiglio europeo per la ricerca ha hanno toccato quasi quota cinque mila.

La Russia interrompe i flussi di gas verso la Finlandia
Cronaca

La Russia interrompe i flussi di gas verso la Finlandia

A partire da sabato mattina, il gigante energetico russo Gazprom taglierà le forniture di gas verso la Finlandia, che come Polonia e Bulgaria si è rifiutata di pagare le importazioni energetiche in rubli. La compagnia di bandiera Gasum ha assicurato che continuerà a fornire ai propri clienti "gas naturale da altre fonti attraverso il gasdotto Balticconnector", il primo gasdotto che collega Finlandia ed Estonia