Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina NATO Coronavirus Recovery plan Conferenza Futuro Allargamento UE
Brexit, Quando Theresa May spiegava che
Theresa May

Brexit, Quando Theresa May spiegava che "in Europa siamo più al sicuro" (AUDIO e traduzione)

Pochi giorni prima del referendum l'attuale premier parlando davanti ai banchieri sosteneva che "essere in un blocco commerciale da 500 milioni di consumatori è importante"

Bruxelles – Meglio nell’Unione europea che fuori, è più “sicuro” per l’economia britannica. Lo sosteneva l’attuale premier britannica Theresa May il 26 maggio scorso, meno di un mese prima del referendum Brexit parlando ad alcuni banchieri di Goldman Sachs. L’audio di questo discorso è stato pubblicato dal quotidiano The Guardian.

Un leak che mette in grande imbarazzo May, che durante la campagna referendaria è stata solo una tiepidissima sostenitrice del Remain e che ora, nei discorsi pubblici, sostiene che per la Gran Bretagna si apre un grande futuro di successi economici. Evidentemente o mentiva prima o mente adesso.

Ecco la traduzione della registrazione, che potete ascoltare in originale qui sotto. “Credo che gli argomenti economici siano chiari. Credo che essere parte di un blocco commerciale di 500 milioni (di consumatori, ndt) è importante per noi. Credo che, come vi dicevo prima, che uno dei problemi è che un sacco di gente investirà qui nel Regno Unito, perché il Regno Unito è in Europa. Se non fossimo in Europa, credo che ci sarebbero le imprese e aziende che si domanderebbero se hanno bisogno di sviluppare una presenza nell’Europa continentale piuttosto che nel Regno Unito? Quindi penso che ci sono benefici evidenti per noi in termini economici. Ci sono sicuramente cose che possiamo fare come membri dell’Unione europea che penso che ci tengono di più al sicuro”.