🗓️ Migranti, certificato vaccinale digitale, e decisioni della BCE. L'agenda europea (7-11 giugno)
Agenda europea

🗓️ Migranti, certificato vaccinale digitale, e decisioni della BCE. L'agenda europea (7-11 giugno)

Il Consiglio dell'UE torna a tenere i lavori a Lussemburgo per la prima volta dallo scoppio della pandemia. Diversi i formati ministeriali previsti, ma grande attenzione alla riunione dei ministri degli Interni chiamati a discutere di immigrazione. Per la Slovenia, prossimo presidente di turno, è tempo di svelare le priorità del semestre che si aprirà l'1 luglio. Il Parlamento europeo torna a riunirsi fisicamente a Strasburgo, per i lavori d'Aula. Dibattito e voto sul certificato vaccinale dell'UE il tema di particolare rilievo d'attualità, ma si segnalano anche il dibattito con Commissione e Consiglio sul summit UE-Stati Uniti e prime valutazioni dei piani nazionali per la ripresa. La Commissione lavora alla proposta di bilancio comune per il 2022, e partecipa ai lavori del Comitato economico e sociale europeo, che si riunisce in sessione plenaria. C'è attesa poi per la riunione del consiglio direttivo della BCE e le decisioni di politica monetaria che ne deriveranno. La Corte di giustizia dell'UE deve esprimesi sul ricorso dell'ex presidente ucraino contro le sanzioni europee.
🗓️ Raccomandazioni specifiche per Paese, la Corte UE che si pronuncia sulla Stato di diritto e l'Ungheria, riunioni NATO: l'agenda 31 maggio - 5 giugno
Agenda europea

🗓️ Raccomandazioni specifiche per Paese, la Corte UE che si pronuncia sulla Stato di diritto e l'Ungheria, riunioni NATO: l'agenda 31 maggio - 5 giugno

Tempo di fare il punto sulla situazione di bilancio, con la Commissione europea che approva il pacchetto primaverile del semestre europeo. Rapporto sugli squilibri macro-economici, incluso quello sul debito, raccomandazioni specifiche per Paese, e soprattutto comunicazione sulla clausola di salvaguardia e futuro del patto di stabilità e della sua applicazione. L'esecutivo comunitario richiama gli Stati membri all'attenzione per i conti e le riforme. La Corte di giustizia europea richiama invece l'attenzione all'Ungheria e al rispetto dello Stato di diritto nel Paese, con la sentenza sul ricorso di Budapest contro al decisione di avviare le procedure che possono portare anche alla sospensione del diritto di voto in seno al Consiglio. In Consiglio è tempo di riunioni per i ministri dei Trasporti e delle Telecomunicazioni, ma sono soprattutto i ministri degli Esteri e della Difesa a prendersi la luce dei riflettori per la sessione ministeriale della NATO. Il Parlamento prepara la sessione plenaria, attività dunque ridotta al minimo per dare modo ai deputati di lavorare nei gruppi. Si segnalano comunque le audizioni dei commissari europei.
🗓️  Vertice dei leader su Russia e COVID, lotta alle fake news, presidenza slovena: l'agenda europea 24-29 maggio
Agenda europea

🗓️ Vertice dei leader su Russia e COVID, lotta alle fake news, presidenza slovena: l'agenda europea 24-29 maggio

Il vertice straordinario del Consiglio europeo è l'appuntamento di rilievo dell'agenda politica europea. I leader fanno il punto della situazione sulla pandemia di COVID e sul coordinamento della risposta alla crisi sanitaria. Ma c'è anche il rompicapo russo a tenere banco, con i Ventisette chiamata a definire una linea comune decisa nei confronti del vicino euro-asiatico. La Commissione lavora alla strategia di contrasto alla disinformazione con la comunicazione agli Stati per buone pratiche da seguire in tempi di fake news e bufale, ma i commissari si avvicenderanno Global Solution Summit, l'appuntamento dove politica, accademia, industria e società civile si incontrano per ragionare sul futuro. Ma a Bruxelles è già tempo di ragionare al nuovo semestre. Atteso nella capitale dell'UE il primo ministro della Slovenia, prossimo governo con la presidenza di turno del Consiglio. Previste consultazioni con il Parlamento, con la conferenza stampa congiunta del presidente dell'Eurocamera e dell'esecutivo sloveno.
🗓️ Forum mondiale della salute, tassazione delle imprese e Medio Oriente, l'agenda 17-22 maggio
Agenda europea

🗓️ Forum mondiale della salute, tassazione delle imprese e Medio Oriente, l'agenda 17-22 maggio

E' tempo di definire una politica mondiale per la salute, così da vincere l'attuale pandemia di COVID ed essere pronti per le crisi future. Il Global Health Summit di Roma è il principale avvenimento della settimana, per le aspettative e la platea allargata dell'appuntamento. Organizzata dall'Italia nell'ambito della presidenza del G20, il summit è patrocinato dalla Commissione europea. L'esecutivo comunitario a Bruxelles discute la comunicazione sulla tassazione delle imprese per il XXI secolo e la comunicazione sull'approccio globale alla ricerca e all'innovazione, ma l'attenzione è tutta puntata sulla partecipazione di Ursula von der Leyen al summit di Roma. In Consiglio è tempo per i ministri degli Esteri di fare il punto sui principali negoziati commerciali in corso e discutere la riforma del WTO. Questo secondo punto sarà oggetto di scambi di vedute con il segretario al Commercio americano. Nel fine settimana le riunioni dei ministri delle Finanze per le riunioni di Eurogruppo ed Ecofin. Il Parlamento europeo si riunisce in sessione plenaria, con il dibattito sulla strategia dell'UE per il Medio Oriente che acquista rilevanza alla luce dei nuovi scontri tra israeliani e palestinesi. Aiuti europei all'Italia e risponsta alla pandemia altri temi di spicco della riunione. Attenzione poi alla Corte di giustizia europea, chiamata a pronunciarsi sui ricorsi di Ryanair contro gli aiuti di Stato alle compagnie aeree di Portogallo e Paesi Bassi nel quadro delle misure di sostegno anti-pandemia.
🗓️ Forum sociale, conferenza sul futuro dell'Europa e vertice UE-India, l'agenda europea (3-9 maggio 2021)
Agenda europea

🗓️ Forum sociale, conferenza sul futuro dell'Europa e vertice UE-India, l'agenda europea (3-9 maggio 2021)

E' il momento del summit sociale di Porto e del lancio in grande stile della conferenza sul futuro dell'Europa. I leader dell'UE si ritrovano nella città portoghese per ragionare sulla definizione e l'attuazione delle politiche a sostegno di cittadini, famiglie, lavoratori, e giovani. Una necessittà, quella dell'attuazione del cosiddetto 'pilastro sociale', resa ancor più forte dalla pandemia di COVID e dai suoi effetti. Il 9 maggio, giornata della festa dell'Europa, si apre formalmente a Strasburgo la conferenza sul futuro dell'Europa, il ciclo di incontri, dibattiti e riflessione sulla forma da dare all'Unione del domani. Il Parlamento vedrà i suoi membri impegnati in attività nei rispettivi collegi elettorali, mentre a livello ministeriale in Consiglio si segnala la riunione congiunta Esteri-Difesa. Il collegio dei commissari affronta la proposta di regolamento sulle sovvenzioni estere distorsive della concorrenza, l'aggiornamento della nuova strategia industriale per l'Europa, la strategia dell'UE sulle terapie COVID-19, e la proposta di regolamento sull'autorizzazione all'uso di emergenza dei medicinali per uso umano. Il Comitato europeo delle regioni si riunisce in sessione plenaria, mentre l'Istituto universitario europeo ragiona sull'Europa e la sua dimensione globale con lo Stato dell'Unione 2021.  Al dibattito sull'Europa non può mancare il contributo di Eunews, che torna con uno dei suoi smart event, stavolta dedicato al futuro dell'alimentazione e dell'allevamento.
🗓️
Agenda europea

🗓️ "Passaporto" COVID, richiesta di dimissioni di Michel, PAC

26-30 aprile. Il Parlamento europeo torna a riunirsi in sessione plenaria, con l'Aula impegnata a discutere e votare la proposta di certificati verde digitale per gli spostamenti in tempi di pandemia e, soprattutto, decisa a tornare sulla missione dell'UE in Turchia e la sedia non ceduta a von der Leyen. In Consiglio poche attività ministeriali, con le sessioni informale dei responsabili per Agricoltura e Sviluppo. Non mancano le riunioni tecniche e dei gruppi di lavoro. La presidenza portoghese ospita la conferenza sulla giustizia digitale, per fare il punto della situazione. In Commissione i membri del collegio discutono l'aggiornamento della nuova strategia industriale per l'Europa, ragionano sulla strategia di rimpatrio volontario sostenibile e di reintegrazione,  e lavorano alla comunicazione su una migliore regolamentazione.
🗓️ EMA decide su vaccino Johnson&Johnson, maggior coordinamento UE sulle misure anti-COVID e tassonomia. L'agenda europea della settimana
Agenda europea

🗓️ EMA decide su vaccino Johnson&Johnson, maggior coordinamento UE sulle misure anti-COVID e tassonomia. L'agenda europea della settimana

19-23 aprile. Le misure di gestione della pandemia di COVID tengono banco nella riunione dei ministri degli Affari europei, chiamati a cercare un maggior coordinamento ed evitare confusione soprattutto per quanto riguarda viaggi e spostamenti. Nel programma di lavoro del Consiglio dell'UE figurano anche le riunioni dei ministri dell'Energia, dell'Ambiente e degli Esteri, chiamati a fare il punto della situazione sui rispettivi dossier. Ma è l'Agenzia europea del farmaco (EMA) ad attirare su di sé tutte le attenzioni. E' attesa questa settimana la raccomandazione sull'utilizzo o meno del vaccino anti-COVID prodotto da Johnson&Johnson, sospeso a titolo precauzionale dopo casi di coagulazione sanguigna. Si attende il giorno del pronunciamento, non ancora definito ma comunque annunciato. La Commissione è impegnata con la comunicazione sulla tassonomia dell'UE e la rendicontazione della sostenibilità, la proposta di revisione della direttiva sull'informativa non finanziaria, e il libro bianco sull'intelligenza artificiale. Non mancano interventi e partecipazioni di commissari a dibattiti e tavole rotonde. Nel dibattito sull'Europa torna il contributo di Eunews, che organizza un nuovo SmartEvent, stavolta dedicato al recovery fund e al digitale.
🗓️ Lotta alla criminalità, vertice economico e composizione della conferenza sul futuro. L'agenda europea della settimana
Agenda europea

🗓️ Lotta alla criminalità, vertice economico e composizione della conferenza sul futuro. L'agenda europea della settimana

12-16 aprile. Riprende a pieno ritmo l'attività europea dopo il break pasquale. Torna a riunirsi il collegio dei commissari, chiamato a mettere a punto l'agenda 2021-2025 per la lotta alla criminalità organizzata e la strategia dell'UE per l'eradicazione della tratta di esseri umani. In Consiglio si ritrovano i ministri economici, per una doppia sessione di Eurogruppo ed Ecofin eccezionalmente concentrate nello stesso giorno anziché in due giornate di lavoro consecutive. E' tempo di fare il punto su unione bancaria e unione dei mercati dei capitali. Riprende il lavoro anche del Parlamento europeo, con l'attività delle commissioni. Non mancano audizioni pubbliche e di commissari. Tra i vari temi si segnala il dibattito sulla conferenza sul futuro dell'Europa e il ruolo che può svolgere l'Europarlamento. Diverse le sentenze attese dalla Corte di giustizia, occhi puntati dunque sull'organismo di Lussemburgo.
🗓️ Agenda europea della settimana 5-9 aprile 2021
Agenda europea

🗓️ Agenda europea della settimana 5-9 aprile 2021

Unione europea in pausa. Il collegio dei commissari torna a riunirsi il 14 aprile, le commissioni parlamentari non torneranno al lavoro prima del 12 aprile, e pure in Consiglio non sono previsti da calendario appuntamenti ministeriali né sedute degli ambasciatori. Nell’agenda istituzionale spicca dunque la visita in Turchia dei presidenti di Consiglio e Commissione Ue. Charles Michel e Ursula von der Leyen incontrano il presidente turco Erdogan per rilanciare le relazioni con Ankara. Spicca inoltre la riunione dei ministri delle Finanze e dei governatori delle bance centrali dei Paesi del G20.