App Store Google play

Oneuro, il think tank di eunews, è primo settimanale italiano di approfondimento economico e di politica internazionale, nato con l’obiettivo di alimentare l’informazione e il confronto sui principali temi che riguardano il ruolo dell’Italia in Europa e dell’Europa nel mondo.

Scarica gratuitamente l’app dagli store iTunes e Google Play o leggi la versione online! Potete contattarci all’indirizzo: oneuro[at]eunews.it.

copertina

Numero 115:

Italia in deflazione

  1. Le buie prospettive della crisi in Europa

    [di Michel Husson] Le riforme strutturali hanno un solo obiettivo: decentralizzare al massimo la contrattazione collettiva per facilitare la compressione dei salari.

  2. La deflazione pianificata dell’Italia (e della periferia europea)

    [di Thomas Fazi] L’Italia torna in deflazione per la prima volta dal 1959. Non è un incidente di percorso ma un obiettivo che è stato perseguito con lucidità e coerenza.

  3. La bomba a orologeria del mercato obbligazionario

    [di Marcus Ashworth] Come il quantitative easing, che in teoria doveva alleviare i problemi del credito all’economia, ha reso più difficile per le imprese finanziarsi.

  4. Il neoliberismo crea solitudine. Ecco cosa sta facendo a pezzi la nostra società

    [di George Monbiot] Un’epidemia di malattie mentali sta distruggendo mente e corpo di milioni di persone. È arrivato il momento di chiederci dove stiamo andando e perché.

  5. Siamo noi, che abbiamo tutto da vincere o tutto da perdere

    [di Gustavo Piga] Il 2017 si apre con mille appuntamenti. Ma uno solo conta per noi italiani. Impedire una mutazione ancora più radicale e definitiva dell’Europa, fino a farci ripiombare nell’orrore del primo dopoguerra.

  6. Salva-banche, un percorso accidentato

    [di Vincenzo Comito] L’intervento del governo a favore di alcune banche si annuncia come un percorso tortuoso tra Roma, Bruxelles, Francoforte e Berlino. E il salvataggio di MPS è già lievitato a 8,8 miliardi.

  7. Stati Divisi d’America

    [di Pierluigi Fagan] Gli Stati Uniti d’America vanno incontro, a meno di una conflagrazione bellica mondiale, ad una relativa e forse lenta contrazione di potenza. Dalle conseguenze imprevedibili.

PageAppOneuroRivisteContainerLeftArrow
PageAppOneuroRivisteContainerLeftArrow