App Store Google play

Oneuro, il think tank di eunews, è primo settimanale italiano di approfondimento economico e di politica internazionale, nato con l’obiettivo di alimentare l’informazione e il confronto sui principali temi che riguardano il ruolo dell’Italia in Europa e dell’Europa nel mondo.

Scarica gratuitamente l’app dagli store iTunes e Google Play o leggi la versione online! Potete contattarci all’indirizzo: oneuro[at]eunews.it.

copertina

Numero 73:

L'Europa tedesca

  1. Deutschland über alles

    [di Thomas Fazi] Il piano della Germania: creare un oligopolio bancario germano-centrico che disporrà del potere assoluto di decidere di quanto e a che condizioni finanziare il debito degli Stati.

  2. La distruzione della ragione

    [di Carlo Clericetti] L’Italia è sull’orlo del baratro. L’unica speranza per evitare l’implosione del nostro paese – e con essa di tutta l’unione monetaria – è una sospensione immediata delle regole dell’Unione (in materia di bilancio ma non solo). In altre parole, “meno Europa” invece che “più Europa”.

  3. Scompaiono gli investimenti pubblici e i risparmi europei emigrano

    [di Maurizio Sgroi] Il paradosso dell’austerity: gli europei detengono una quantità di risparmi enorme, ma questi – a causa del crollo degli investimenti pubblici e privati – non trovano impiego in Europa e finiscono all’estero. A finanziare la crescita degli altri.

  4. Quali banche europee hanno ricevuto più aiuti pubblici?

    Tra il 2008 e il 2014 spesi 800 miliardi di euro. Di cui l'Italia ne ha spesi... 4.

  5. Dallo ZIRP al NIRP: il fallimento annunciato delle politiche monetarie

    [di Michael Roberts] Dopo i tassi di interesse a zero ed il quantitative easing, adesso le banche centrali hanno deciso di ricorrere ai tassi negativi in un tentativo disperato di rilanciare l’economia. Ma i tassi negativi falliranno nello stesso modo in cui hanno fallito gli altri esperimenti di politica monetaria. E anche la politica fiscale rischia di non essere sufficiente.

  6. Il vergognoso ricatto dell’Europa sui migranti

    [di Serena Chiodo] L’UE rimprovera Grecia e Italia di non alzare muri abbastanza alti contro i migranti. Ma le fredde righe partorite dalla tecnocrazia nascondono una responsabilità precisa dei governi: quella di imprigionare donne uomini e bambini sotto le bombe di paesi come la Siria o di affidare i loro destini alla variabilità delle condizioni meteorologiche.

  7. L’establishment democratico contro Sanders

    [di Carlo Formenti] Come dimostra lo scontro Sanders-Clinton, il populismo è oggi il terreno su cui si gioca la sfida di un cambiamento radicale, con tutti i rischi relativi, mentre la “democrazia reale” è il terreno su cui germogliano oppressione, sfruttamento, dominio sulle masse da parte dell’élite economica e politica.

PageAppOneuroRivisteContainerLeftArrow
PageAppOneuroRivisteContainerLeftArrow