App Store Google play

Oneuro, il think tank di eunews, è primo settimanale italiano di approfondimento economico e di politica internazionale, nato con l’obiettivo di alimentare l’informazione e il confronto sui principali temi che riguardano il ruolo dell’Italia in Europa e dell’Europa nel mondo.

Scarica gratuitamente l’app dagli store iTunes e Google Play o leggi la versione online! Potete contattarci all’indirizzo: oneuro[at]eunews.it.

copertina

Numero 81:

La fragilità dell'euro

  1. Una “unione degli investimenti” per spingere l’Europa fuori dalla crisi

    [di Guido Iodice e Thomas Fazi] Maggiore autonomia di bilancio e “unione degli investimenti”: ecco la battaglia che dovrebbe combattere l'Italia.

  2. La grande divergenza europea

    [di Francesco Saraceno] L’attuale architettura europea dimostra che i mercati non contribuiscono alla convergenza tra economie diverse. Al contrario, ne amplificano le divergenze.

  3. Le forze che premono verso la deflazione

    [di Sergio Farris] Le forze che stanno portando l’unione monetaria europea verso la deflazione non sono entità impersonali o eventi naturali ma riconoscibili scelte politiche.

  4. Qual è il problema dei tassi negativi?

    [di Joseph E. Stiglitz] L'idea che le aziende sarebbero disposte a investire se solo i tassi di interesse fossero un po' più bassi è assurda.

  5. Schäuble ha torto anche quando ha ragione

    [di Carlo Clericetti] Schäuble attacca la politica espansiva della BCE. Il messaggio è chiaro: la banca centrale dev’essere assolutamente indipendente dal potere politico, ma deve comportarsi come i politici tedeschi pensano che dovrebbe fare.

  6. Ecco i 50 giganti dell’elusione fiscale

    [di Ottavia Spaggiari] Oxfam pubblica la lista delle multinazionali americane che eludono il fisco, portando miliardi di dollari nei paradisi fiscali, a spese dei contribuenti. Tra questi anche Apple e Microsoft.

  7. Un’area di Inghilterra grande tre volte Londra nelle mani di società offshore

    [di Claudia Vago] Ecco come centinaia di miliardi di soldi “sporchi” vengono riciclati attraverso il mercato immobiliare britannico. Con l’avvallo del governo.

PageAppOneuroRivisteContainerLeftArrow
PageAppOneuroRivisteContainerLeftArrow