How Can We Govern Europe? Terza Edizione

Per le immagini della due giorni clicca qui.

La RASSEGNA STAMPA_HGE3 disponibile al download per voi.

 cover

Programma Provvisorio

Giovedì

08.30 Registrazione partecipanti

09.40  Saluti di benvenuto

Lorenzo Robustelli, Direttore di Eunews Beatrice Covassi, Rappresentante della Commissione europea in Italia

09.45  Panel Discussion

La contestata legittimità dei leader e delle politiche europei Il contesto politico interno di diversi Stati Membri è composto da una combinazione di partiti nazionalisti, euroscettici e populisti, che stanno influenzando in modo significativo l’ambiente politico in alcuni questi stati – come nel Regno Unito, dove i Brexiteers hanno vinto il referendum tenutosi il 23 giugno. Esiste una via d’uscita verso un nuovo concetto di Europa, più inclusiva e meno “istituzionale”? Un’Unione Federale è un mero esercizio intellettuale o piuttosto una possibilità? Stiamo piuttosto procedendo verso un’Europa a ‘due velocità’ o verso un’Unione a ‘cerchi concentrici’?

Moderatore Lorenzo Robustelli, Direttore di Eunews

Relatori Emma Bonino, Co-presidente del European Council on Foreign Relations Antonio Di Bella, Direttore di RaiNews24 Ferdinando Nelli Feroci, Presidente Istituto Affari Internazionali Giampaolo Rossi, Professore di Diritto Amministrativo, Roma 3 e Lumsa

11.30 Panel Discussion

Elezioni e Populismo: la sfida ai partiti tradizionali

Dopo il referendum sulla Brexit, le tendenze nazionali prevarranno sul sogno europeo nelle prossime elezioni in Germania, Francia e Paesi Bassi? Possiamo considerare il populismo come la risposta alla crisi dei partiti tradizionali – e se sì, ci sono movimenti populisti in grado di mantenere il loro carattere “indipendente” dopo l’elezione?

Moderatore Marcello Campo, ANSA

RelatoriSandro Gozi, Sottosegrario agli Affari Europei della Presidenza del Consiglio Luca Jahier, Presidente del Gruppo III del CESE Piernicola Pedicini, Europarlamentare del M5S Tanya Todorova, co-presidente dell’Unione Bulgara per la Democrazia Diretta

13.15 pranzo

14.15 premiazione di Francesco Nicoli, vincitore della Call for Papers “Il futuro dell’Eurozona”

14.30 Panel discussion

L’UE e l’EMU, una relazione difficile?

Che progressi sono stati fatti nella costruzione di una vera unione economica e bancaria? Un Ministro delle Finanze Europeo sarebbe in grado di sintetizzare le istanze di ciascuno Stato Membro? Quali potrebbero essere le reazioni del mercato? Che strumenti potrebbero garantirne l’accountability di fronte a votanti e cittadini? Quale è il ruolo della Capital Markets Union in questo contesto?

Discorso introduttivo Pier Carlo Padoan, Ministro Italiano dell’Economia e delle Finanze

Moderatore Francesco Manacorda, La Repubblica

RelatoriGian Maria Gros-Pietro, Presidente Intesa Sanpaolo Marco Buti, Direttore Generale DG Affari Economici e Finanziari della Commissione UeSalvatore Rossi, Direttore Generale della Banca d’Italia

16.30  Coffee Break

16.50  Panel Discussion 

Competitività Europea e dei Sistemi Paese

Multinazionali e sistema fiscale europeo: l’UE dovrebbe creare un sistema fiscale unico? Come? Gli investimenti stranieri e la creazione di posti di lavoro come sono influenzati dai diversi sistemi fiscali degli Stati Membri? L’esempio americano: davvero da seguire? L’esempio italiano del Jobs Act.

Moderatore Francesco Sciaudone, Managing Partner Grimaldi Studio Legale

Relatori Brando Benifei, Eurodeputato PD Lelio Iapadre, Università de L’Aquila e UNU-CRIS, Bruges, coordinatore scientifico del Rapporto ICE “L’Italia nell’economia internazionale” Nicola MinasiConsigliere per la Concorrenza alla Rappresentanza Permanente dell’Italia presso la UE Roberto Sommella, giornalista e scrittore *relatore da annunciare

18.20  Panel discussion Trump presidente: quali cambiamenti nei rapporti tra UE e USA?  

Moderatore: Lorenzo Robustelli, Direttore di Eunews

Relatori: Giovanni Castellaneta, ex ambasciatore d’Italia a Washington Giovanni Grevi, Senior fellow European Policy Centre Franco Frattini, Presidente SIOI Raffaele Marchetti, Professore alla Luiss Antonio Villafranca, Responsabile Area Europa, ISPI

19.40 Fine lavori

20.45 Gala dinner (Palazzo Fiano Piazza San Lorenzo in Lucina 4) Riservata a relatori e stakeholder 

Venerdì

08.30 Registrazione partecipanti

09.00 Power breakfast: “Diplomazia Culturale dell’Ue e il ruolo dell’Italia”  Lorenzo Robustelli, Direttore di Eunews, ospita: Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo e Marcelo Expósito, artista e deputato del Congresso Spagnolo

09.30  Panel Discussion

Intelligence, privacy e antiterrorismo in Europa Intercettazioni, cyber-security, integrazione a livello europeo dei servizi segreti, innovazioni tecnologiche e i loro risvolti sulla vita e le abitudini dei cittadini.

Moderatrice Cristina Vicarelli, avvocato con attività prevalente in protezione dei dati personali e privacy e contributor di Technethics

Relatori Fabio Pietrosanti, Presidente del Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights Nello Rossi, Avvocato Generale della Corte di Cassazione Marco Valleri, Esperto di sicurezza offensiva e fondatore di Neutrino, CyberSecurity Lab

11.15  Panel Discussion

Il ruolo delle PMI in Italia e in Europa

L’importanza di questi attori economici per il tessuto socio-economico dell’Unione diventa sempre maggiore: qual è il ruolo del finanziamento cross-border, sostenuto dalla Commissione Europea, nel loro sviluppo? Quanto è importante il rating delle PMI per ottenere prestiti e finanziamenti da istituzioni come la BEI? L’eredità di COP21 per le energie rinnovabili in considerazione delle risorse disponibili per le PMI. L’importanza dell’Industria 4.0 recentemente introdotta per le PMI e il tessuto socio-economico italiano: un esempio da esportare a livello europeo?

Moderatore Michele Renzulli, Rai

Relatori Benedetto Della Vedova, Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Mattia Fantinati, Deputato M5S Andrea Goldstein, Managing Director di Nomisma Ivan Lo Bello, Presidente di UnionCamere Antonio Tajani, Vice Presidente del Parlamento Europeo Nina Van Doren, Capo Divisione Business Development & Support for Lending Operations, BEI Toni Volpe, CEO di Falck Renewables

13.00  pranzo

14.30 Panel Discussion 

“Lo scenario della difesa europea: cosa può cambiare con la Brexit?”

Dopo il voto britannico, l’Unione si ritroverà probabilmente priva di uno dei principali attori della discussione del sistema difensivo europeo e del maggior oppositore ad una Difesa comune a livello UE. Questa defezione potrà portare al rilancio di un progetto comune, già auspicato dalle proposte di Stati Membri come Italia, Francia e Germania? Come si dovrebbe realizzare tale Unione della Difesa? Quali i limiti giuridico-tattici e quali le possibili soluzioni?

Moderatore Nicoletta Pirozzi, European affairs and Institutional Relations Coordinator, IAI

Relatori Michele Bordo, Presidente della Commissione Politiche UE della Camera dei DeputatiManuel Korček, Direttore dell’Ufficio di Politica della Sicurezza, Ministero Affari Esteri ed Europei della Repubblica Slovacca Domenico Rossi, Sottosegretario al Ministero Italiano per la Difesa Nathalie Tocci, Special Adviser dell’Alto Rappresentante Mogherini, IAI

16.15 coffee break

17.30  Conclusioni Georges Dassis, Presidente del Comitato Economico e Sociale Europeo

18.00 Fine Lavori

  *Relatore in attesa di conferma