Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Certificato Covid Recovery plan Elezioni Germania 2021 Coronavirus Brexit SmartEvent
Muore di Coronavirus un collaboratore italiano del Parlamento europeo
Uno scorcio della sede del Parlamento europeo a Bruxelles

Muore di Coronavirus un collaboratore italiano del Parlamento europeo

Bruxelles – Un italiano da lungo tempo residente a Bruxelles, Giancarlo Agostino Di Maria, è morto ieri nella capitale belga per complicanze respiratorie dovute al contagio da Coronavirus.

Giancarlo Agostino Di Maria in un selfie

Di Maria, 41 anni, era un tecnico informatico che collaborava con il Parlamento europeo per una ditta esterna, ed era un appassionato di Crossfit, disciplina alla quale partecipava come giudice. Si era sentito male all’inizio della scorsa settimana.

Era un ex calciatore della Royale Union Saint-Gilloise, squadra della seconda diviaione belga.

Come previsto in questi casi, il servizio medico del Parlamento ha attivato il protocollo e sta rintracciando i possibili contatti avuti nei giorni scorsi

COVID, la Commissione propone un 'capo epidemiologo' europeo per migliorare la risposta alle future crisi sanitarie
Cronaca

COVID, la Commissione propone un 'capo epidemiologo' europeo per migliorare la risposta alle future crisi sanitarie

Oltre un anno dopo lo scoppio della pandemia in Europa, l'Esecutivo dettaglia in una comunicazione le 'dieci lezioni' da trarre dalla crisi sanitaria tra cui la necessità di dare all'UE il potere di decretare uno stato di emergenza pandemico a livello europeo. Entro fine anno la proposta di un capo epidemiologo europeo per rafforzare la risposta europea alle crisi e un nuovo sistema europeo di raccolta di informazioni sulla pandemia
Cronaca

"Unione Europea della Salute", gli Stati muovono i primi passi e approvano il rafforzamento dell'EMA

I ministri della Sanità approvano il mandato negoziale per un confronto con l'Europarlamento, che inizierà nei prossimi giorni. Nel suo piano presentato a novembre, la Commissione chiede più potere agli Stati per fronteggiare le emergenze sanitarie, dopo che la pandemia da Coronavirus ha evidenziato le carenze di un sistema europeo che non attribuisce all'UE competenze specifiche in materia