Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, lavora da tre giorni per trovare un accordo su bilancio e strumento di rilancio. Ma le divisioni sono tante e profonde [foto: Dario Pignatelli, per Consiglio europeo]

Vertice UE senza fine, tra divisioni e attriti. Lagarde: “Meglio rinvii di accordi al ribasso”

print mail facebook twitter

Dopo una terza giornata di braccio di ferro infiniti interviene la presidente della BCE. Resta il nodo delle sovvenzioni: Germania, Francia e Paesi mediterranei vogliono almeno 400 miliardi, i frugali meno. Il rischio di un non accordo. Conte rimprovera Rutte, e avverte gli altri leader: “Se tardiamo nella reazione servirà il doppio o forse anche di più”.

TUTTI i post di: Emanuele Bonini

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO