HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Il premier Costa trionfa alle elezioni in Portogallo
Antonio Costa

Il premier Costa trionfa alle elezioni in Portogallo

I socialisti avranno la maggioranza assoluta in Parlamento per attuare le riforme legate asgli investimenti del Next Generation EU, ma avanza l’estrema destra di Chega

Roma – I socialisti del premier uscente Antonio Costa avranno la maggioranza assoluta nel Parlamento portoghese. Con un risultato ben oltre le aspettative, le elezioni tenute ieri (30 gennaio) attribuiscono 117 seggi su 230 al Partito socialista, che dunque potrà continuare a governare portando avanti le riforme legate agli investimenti del Next Generation EU, il programma di risposta alle ricadute economiche della pandemia.

Dopo la riconferma di Sergio Mattarella al Quirinale, che consente al governo Draghi di rimettersi a lavoro da subito sull’attuazione del PNRR italiano, la notizia che arriva dal Portogallo aggiunge elementi di certezza sul percorso di realizzazione degli investimenti promossi dall’UE per accompagnare gli Stati membri fuori dalla crisi economica generata dalla pandemia.

Il primo ministro uscente Costa si è affrettato a indicare che “la maggioranza assoluta non è il potere assoluto”. Tuttavia, la conferma dei socialisti al governo consentirà con ogni probabilità al nuovo esecutivo di proseguire senza troppi rallentamenti o ripensamenti nel solco del programma presentaato a Bruxelles per sfruttare i 16,6 miliardi del Next Genration EU.

Dopo il ricorso anticipato alle urne, causato dalla rottura dell’asse con l’ala sinistra della maggioranza, i socialisti hanno ottenuto il 41,7%. La seconda forza è quella dei socialdemocratici del PSD, formazione di centrodestra in Portogallo, che si è fermata al 27% e avrà 71 seggi. Risultato nettamente lontano dal testa a testa previsto dai sondaggi alla vigilia. Da registrare l’avanzata della destra populista di Chega, formazione guidata dall’ex commentatore sportivo André Ventura, che con il suo 7% diventa la terza forza in Parlamento, balzando da 1 a 22 seggi.

Da Bruxelles arrivano le congratulazioni della presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola, secondo cui i “prossimi anni saranno decisivi per la ripresa economica dell’UE e per realizzare le transizioni climatiche, digitali e sociali”. E l’Eurocamera è pronta a lavorare fianco a fianco con Lisbona “per un’Europa più forte ed equa”.

ARTICOLI CORRELATI