Si sgonfia il piano Juncker: solo 21 miliardi Ue che dovrebbero generarne 315 totali

print mail facebook twitter single-g-share

I contributi aggiuntivi degli stati non saranno contanti nel debito. Utilizzo di denaro pubblico in gran parte già presente nel bilancio comunitario per catalizzare investimenti privati e moltiplicare così di 15 volte lo stanziamento iniziale dell’Ue. Sarebbe questa la logica di fondo del piano di investimenti da 300 miliardi del presidente della Commissione. Il tutto per creare un milione di nuovi posti di lavoro, da dividere tra 28 Stati membri

TUTTI i post di: Giuseppe Vargas

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO