Ucraina mette al bando i simboli del comunismo, Ocse: “Libertà di parola a rischio”

print mail facebook twitter single-g-share

Il presidente Poroshenko ha firmato la legge che equipara il regime sovietico e quello nazista e vieta di difenderlo. La Sinistra Unita Gue: “Parallelo inaccettabile che mette fuorilegge il partito comunista e rischia di aggravare le tensioni nel Paese già diviso”

LASCIA UN TUO COMMENTO