HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Da Michel a Merkel i dibattiti sul futuro dell'Europa da qui a novembre al Parlamento Ue

Da Michel a Merkel i dibattiti sul futuro dell'Europa da qui a novembre al Parlamento Ue

L'agenda parlamentare prevede i confronti in Aula coi leader di Belgio, Lussemburgo, Polonia, Grecia, Estonia, Romania e Germania

Bruxelles – Rappresentanti del nord, del sud e dell’est. Da maggio a novembre l’agenda del Parlamento europeo per il dibattito sul futuro dell’Ue con i leader degli Stati membri è definita. A renderlo noto la stessa istituzione comunitaria, ricordando la presenza del presidente francese, Emmanuel Macron, ai lavori di Strasburgo della prossima settimana. Dopo Macron in Aula sono attesi, nell’ordine, i primi ministri di Belgio (Charles Michel, il 3 maggio), Lussemburgo (Xavier Bettel, il 26 maggio), Polonia (Mateusz Morawiecki, a luglio), Grecia (Alexis Tsipras, a settembre), Estonia (Juri Ratas, il 2 ottobre). Quindi faranno seguito il presidente della Romania (Klaus Iohannis, il 23 ottobre) e, a novembre, la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Il Parlamento ha avviato da mesi il ciclo di dibattito sul futuro dell’Europa con i leader degli Stati membri. Hanno già discusso di questo i primi ministri di Irlanda, Croazia e Portogallo. Martedì sarà la volta della Francia. Poi si succederanno i capi di Stato e di governo sopra elencati.