HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Tv e giochi, gli italiani quelli che passano meno tempo davanti allo schermo
Il calciatore della Roma, Kevin Strootman, durante un momento di relax

Tv e giochi, gli italiani quelli che passano meno tempo davanti allo schermo

Un sondaggio Eurostat condotto su 15 Stati membri vede la Penisola all'ultimo posto. Su internet pesa il mancato accesso alla rete

Bruxelles – Durante il lavoro tutti davanti al monitor poi via a fare altro, almeno in Italia. Gli italiani sono tra quelli che in Europa sono meno incollati allo schermo, secondo una particolare indagine condotta su 15 Stati membri dell’Ue e pubblicata oggi da Eurostat. Tra televisore, console, pc, smartphone e tablet, gli italiano sono coloro che nel tempo libero passano meno tempo degli altri davanti a uno schermo.

Appena un’ora e 56 minuti, in media, il tempo impiegato davanti a un apparecchio dagli italiani. Una bella differenza con le abitudini di greci (3:04’) e belgi (2:59), loro sì quelli incollati allo schermo più di tutti gli altri (sul gruppetto dei 15). Se in media gli europei spendono tra le due e le tre ore davanti a schermi di diversa natura e dimensione, gli italiani in questa speciale classifica sono gli unici ad essere fuori media.

Non viene specificato il motivo legato a usi e costumi dei popoli europei, ma nel caso italiano è storia antica il problema legato all’accesso a internet. Nel 2016, sempre secondo dati Eurostat, un quarto della popolazione nazionale (25%) risulta non aver mai aver navigato sulla rete. Mancanza di infrastrutture e fascia d’età elevata della popolazione i due principali motivi dietro queste motivazioni.