HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Parte da Bruxelles il Tour numero 106, e la città dedica una piazza ad Eddy Merckx

Parte da Bruxelles il Tour numero 106, e la città dedica una piazza ad Eddy Merckx

Fervono i preparativi per il "Grand départ", del 6 luglio. Per settimane feste, gare, mostre coinvolgeranno migliaia di cittadini e sportivi

Bruxelles – Dopo una stazione della metropolitana, una scuola, citazioni ovunque, statue, ecco che arriva anche la piazza dedicata ad Eddy Merckx, il grande campione del ciclismo nato in Belgio nel 1945 e tutt’ora bello in salute, per fortuna sua e dei suoi fan. Accadrà il 28 marzo quando, nel quadro delle decine di iniziative lanciate a Bruxelles in occasione della partenza dalla capitale belga del Tour de France numero 106, il ciclismo mondiale sarà a Woluwe-Saint-Pierre, uno dei comuni che compongono la Regione di Bruxelles dove “il cannibale” è nato e dove vinse la sua prima di 111 maglie gialle 50 anni fa, proprio accanto alla drogheria di famiglia. Lì la piccola ma graziosa place des Bouvreuils (dei ciuffolotti) vivrà la sua ultima mattina, prima di diventare “Square Eddy Merckx”, alla presenza del campione e di delegazioni internazionali del mondo del ciclismo.

Merckx sarà la divinità che accompagnerà questi quasi tre mesi di festeggiamenti e iniziative che Bruxelles dedica alla partenza, il 6 luglio, del Tour, che per l’undicesima volta nella sua storia passerà dalla capitale belga, da dove partì già nel 1958 in occasione dell’Esposizione universale e dell’inaugurazione dell’Atomium. La carovana resterà due giorni a Bruxelles: dopo la prima tappa (Bruxelles-Charleroi-Bruxelles) la seconda, domenica 7, sarà una cronometro tutta in città. E già domenica 16 giugno gli sportivi che lo vorranno potranno correre proprio sul percorso di questa cronometro.

Festival de cinema, mostre spettacoli teatrali, gare sportive, anche un dettato, in tutte le scuole elementari il 29 marzo segneranno queste settimane che porteranno alla settimana dall’uno al sette luglio, il “Grand départ“, durante le quali il ciclismo belga vedrà anche due gare di livello mondiale come la Freccia Vallone (24 aprile) e la Liegi-Bastogne-Liegi (28 aprile).

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione
Sport

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione "dilagante" della FIFA

In una risoluzione approvata per alzata di mano all'emiciclo di Strasburgo, gli eurodeputati esprimono "cordoglio per le migliaia di vittime" e chiedono che vengano acclarati i responsabili. Sdegno per "gli abusi perpetrati contro la comunità LGBTQ+", con i rappresentanti del M5S che si presentano in aula con la fascia arcobaleno
Polemica per la fascia arcobaleno in Qatar, per la Commissione Ue i diritti LGBTQ+
Sport

Polemica per la fascia arcobaleno in Qatar, per la Commissione Ue i diritti LGBTQ+ "vanno riconosciuti in tutto il mondo". Ferma condanna dal Parlamento

Mentre 7 federazioni calcistiche europee decidono di non indossare la fascia a sostegno della comunità LGBTQ+ e puntano il dito contro la FIFA, per il commissario Ue Margaritis Schinas la manifestazione in Qatar "merita un successo globale". La Commissione chiarisce, "apprezziamo i risultati ottenuti con l'attuazione delle riforme, ma restano problemi di diritti umani e diritti del lavoro". Intanto in Parlamento acceso dibattito sul tema, con la deputata Aubry Manon che indossa la fascia in aula