Discriminatoria e contraria alla regole, Corte UE boccia la legge anti-ong dell’Ungheria

print mail facebook twitter

Si opera una restrizione della libera circolazione dei capitali attraverso dispositivi “discriminatori e ingiustificati”. Ora Budapest dovrà sanare la situazione, o saranno sanzioni

TUTTI i post di: Ezio Baldari

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO