HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
La Commissione apre una procedura contro l'Italia e 18 altri Stati per il ritardo delle norme sugli Open data

La Commissione apre una procedura contro l'Italia e 18 altri Stati per il ritardo delle norme sugli Open data

Roma in effetti ha approvato solo il 5 agosto scorso un "decreto preliminare" sulla direttiva del 2019, sulla base della legge di delega varata in aprile.

Bruxelles – La Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione contro l’Italia e altri 18 Stati dell’Unione perché non hanno fornito nei tempi previsti (la scadenza era il 17 luglio scorso) informazioni sul recepimento della direttiva sugli open data e sul riutilizzo delle informazioni del settore pubblico.

La direttiva sugli open data e il riutilizzo delle informazioni del settore pubblico risale al 2019 e punta a stimolare lo sviluppo di soluzioni innovative come le app per la mobilità, aumentare la trasparenza e sostenere le nuove tecnologie.

L’Italia in effetti ha approvato solo il 5 agosto scorso un “decreto preliminare su questa direttiva, sulla base della legge di delega varata in aprile.

Gli Stati hanno due mesi di tempo per rispondere alle lettere e adottare le misure necessarie, altrimenti la procedura andrà avanti e potrebbe portare a sanzioni per gli Stati membri.