Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Coronavirus Recovery plan Conferenza Futuro Allargamento UE
Evasione fiscale, il Lussemburgo cede: darà tutte le informazioni a Bruxelles

Evasione fiscale, il Lussemburgo cede: darà tutte le informazioni a Bruxelles

La commissione europea riceverà tutte le informazioni sui tax rulings, anche le più specifiche, che ha richiesto al Gran Ducato per verificare la presenza di agevolazioni fiscale contro le norme comunitarie. Vestager: “Stop alla procedura di infrazione per mancata collaborazione”

Arrivano buone notizie per la Commissione europea sul fronte delle indagini LuxLeaks. Il Lussemburgo ha deciso che darà tutte le informazioni, anche le più specifiche, perché Bruxelles porti a termine la sua inchiesta sulla possibile elusione fiscale a vantaggio delle multinazionali avvenuta nel Gran Ducato. Come conseguenza, il commissario per la concorrenza , la danese Margrethe Vestager, ha disposto lo stop della procedura di infrazione per mancata collaborazione contro il Lussemburgo .

“Accolgo con favore l’annuncio di concedere alla Commissione tutte le informazioni richieste e rimaste in sospeso”, ha dichiarato soddisfatta Vestager, che ha aggiunto di voler “agire per assicurare che le compagnie paghino quote adeguate di tasse”. La danese è convinta che Bruxelles sia sulla strada giusta per portare avanti le indagini con “un metodo strutturato e consapevole capace di affrontare le distorsioni della competizione nell’Unione”, che sarebbero avvenute attraverso la concessione di vantaggi fiscali  ben “mirati e iniqui” a favore di alcune grandi aziende.

Nelle ultime settimane Vestager aveva più volte ribadito lo “spirito di collaborazione” delle autorità lussemburghesi e l’inversione di rotta rispetto ai mesi precedenti, quando il Granducato aveva rifiutato di concedere alla Commissione le informazioni dettagliate sui tax rulings relativi al triennio 2010-2012, provocando la reazione di Bruxelles che decise di aprire una procedura di infrazione. Procedura che, da parte sua, il Lussemburgo aveva puntualmente respinto appellandosi al Tribunale dell’Ue. Una querelle politico-legale che si conclude, almeno per il momento, con la scelta rispettare le richieste giunte da Bruxelles.

Gas, al Vertice UE i leader discuteranno di un piano di emergenza coordinato in caso di tagli alle forniture dalla Russia
Green Economy

Gas, al Vertice UE i leader discuteranno di un piano di emergenza coordinato in caso di tagli alle forniture dalla Russia

Nella bozza di conclusioni, la richiesta ai governi di preparare con urgenza capitoli dedicati da aggiungere ai piani nazionali di ripresa e resilienza per attuare gli obiettivi del piano 'REPowerEU', con cui Bruxelles intende liberarsi dalla dipendenza dagli idrocarburi russi. I capi di Stato e governo riuniti a Bruxelles il 30 e 31 maggio per un Vertice straordinario dedicato ai temi della difesa e dell'energia nel contesto della guerra in Ucraina
RepowerEU, ecco il piano di Bruxelles per liberare l'Unione Europea dal gas russo
Economia

RepowerEU, ecco il piano di Bruxelles per liberare l'Unione Europea dal gas russo

Nuovi obiettivi su efficienza energetica e rinnovabili, spinta su idrogeno e biometano ma anche acquisti congiunti di gas e obbligo per gli Stati membri di installare sui tetti degli edifici pannelli solari, gradualmente tra il 2026 e il 2029. Bruxelles stima che per liberarsi dalle importazioni russe al più tardi entro il 2027 serviranno investimenti aggiuntivi per 210 miliardi