energia

Italia Paese a dipendenza energetica, importa l’81% del suo fabbisogno

print mail facebook twitter single-g-share

Nell’Ue soltanto cinque Paesi hanno percentuali maggiori di importazioni estere. Per quanto riguarda i consumi siamo quarti, dietro Germania, Francia e Gran Bretagna

Nel consumo di energia l’Italia dipende per l’81,3% dalle importazioni estere. Siamo il sesto Paese Ue per percentuale di importazione dietro Malta, Lussemburgo, Cipro, Irlanda e Lituania. È quanto emerge dai dati Eurostat riferiti al 2011, dati che sottolineano come ci sia stato un calo nei consumi a partire dall’inizio della crisi economica nel 2008. In quell’anno il consumo energetico interno lordo dell’Ue era di 1800 milioni di Tonnellate equivalenti di petrolio (Tep) che nel 2011 sono calate a 1700. Il tasso di dipendenza energetica, (definita come importazioni nette divise per consumo interno lordo), ovvero la misura in cui un Paese dipende dalle importazioni, è rimasta invece stabile a una media del 54% nell’Unione europea a 27.

L’Italia è anche tra i maggiori consumatori di energia (173 milioni di toe), dietro Germania (316), Francia (260) e Gran Bretagna (199). Subito dopo di noi c’è la Spagna (129 toe). Ma per quanto riguarda le importazioni Berlino è al 61%, Parigi al 48,9% e Londra solo al 36%. i dati comprendono naturalmente ogni tipo di energia o combustibile (gas e petrolio) e per questo solo la Danimarca esporta energia prodotta in eccesso rispetto ai consuma (l’8,5%). I Paesi con la minore dipendenza dall’estero sono invece Estonia (12%), Romania (21%), Repubblica Ceca (29%), Paesi Bassi (30%) e Polonia (34%).

Per saperne di più:
- Guarda le tabelle dell’Eurostat (clicca per ingrandire)

Consumo e dipendenza energetica

Abbonamenti

ARTICOLI CORRELATI

    LASCIA UN TUO COMMENTO

    Commenti

    1. […] le rinnovabili in un ambiente di ostilità crescente da parte dei media e del governo. – L’Italia importa l’82% del suo fabbisogno energetico, mentre la media europea è pari al 55%; nel 2012, la spesa per le importazioni di gas e petrolio […]