HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Effetto Schulz: la Spd supera il partito di Merkel nei sondaggi

Effetto Schulz: la Spd supera il partito di Merkel nei sondaggi

I dati diffusi oggi dal quotidiano Bild vedono il Partito socialdemocratico di Schulz imporsi di un punto sulla Cdu/Csu della cancelliera Merkel

Bruxelles – Le elezioni politiche tedesche non sono mai sembrate così aperte quanto oggi. E’ notizia di poche ore fa che, stando a un sondaggio promosso dal quotidiano tedesco ‘Bild’, la Spd di Martin Schulz avrebbe superato la Cdu/Csu di Angela Merkel. Un sorpasso che ha del clamoroso, se si pensa che fino a qualche settimana fa il partito della cancelliera sembrava (ancora una volta) destinato a vincere a mani basse le prossime consultazioni elettorali.

La scorsa settimana si era registrato un balzo in avanti della Spd, che in poco tempo aveva ridotto il suo distacco dalla Cdu/Csu di ben dieci punti (dal -14% al -4%). Ora si potrà parlare definitivamente di “effetto Schulz”. Dal passo indietro dell’attuale ministro degli esteri Sigmar Gabriel e la candidatura di Schulz, infatti, la Germania sembra essere al centro di un fermento politico inaspettato. Mentre Merkel continua a perdere consensi, l’ex presidente del Parlamento europeo sembra conquistare sempre più numerosi nuovi elettori. Ad apprezzare la figura del candidato Spd sarebbero soprattutto i giovani: un sondaggio della rivista giovanile “Bento”, pubblicato la settimana scorsa, dava Schulz già in testa tra gli elettori della fascia 18-30 anni.

Sebbene la vittoria della Spd, secondo l’ultimo sondaggio, sia soltanto per un punto percentuale, la notizia non potrà che rallegrare i compagni di partito di Schulz, così come gli elettori di sinistra in Germania. Anche coloro che si erano arresi alla riconferma di Merkel alla guida del Paese – la cancelliera è in carica dal 2005 – sono tornati a sperare in un cambiamento.

L’attuale presidente federale della Spd, che in rete viene soprannominato “The Schulz”, ha raccolto un enorme entusiasmo in tutto il Paese. Anche sui social il suo nome è uno dei più “cliccati” del momento. L’effetto Schulz sembra concreto, resta da vedere se basterà a riportare i socialdemocratici al governo senza una ‘grosse koalition’, anche alla luce dell’ascesa della formazione euroscettica di Alternative fur Deutschland.

ARTICOLI CORRELATI

Figli di coppie gay e adozioni, per la Commissione Ue il legame di genitorialità va riconosciuto in tutti gli Stati membri
Politica

Figli di coppie gay e adozioni, per la Commissione Ue il legame di genitorialità va riconosciuto in tutti gli Stati membri

Il commissario Ue per la Giustizia, Didier Reynders, ha presentato la proposta per armonizzare le norme "a tutela dei diritti dei minori" nelle famiglie in situazioni transfrontaliere: se uno Stato membro stabilisce la genitorialità, tutti gli altri Paesi Ue dovranno riconoscerla, a prescindere dall'orientamento sessuale dei genitori e dal modo in cui viene concepito il figlio