HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Oscar, tra le nomination del 2018 ci sono sette film targati Ue

Oscar, tra le nomination del 2018 ci sono sette film targati Ue

In lizza in ben quattro categorie anche 'Chiamami col tuo nome' del regista italiano Luca Guadagnino

Bruxelles – Grande successo ‘cinematografico’ per la Commissione europea. Son ben 7 i film nominati agli Oscar 2018, che hanno ricevuto finanziamenti da Bruxelles, a riprova che i finanziamenti comunitari del settore sono utili e portano risultati. La Commissione ha investito nelle 7 pellicole un totale di 2,5 milioni di euro, grazie a Media, programma del progetto ‘Creative Europe’, volto a sviluppare e sostenere opere cinematografiche del continente.

I protagonisti del film Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino Armie Hammer e Thimoteé Chalamet

Sicuramente la punta di diamante è il film del regista italiano Luca Guadagnino, “Chiamami col tuo nome”, realizzato tra Italia e Francia, che ha ricevuto ben 4 nomination: una per miglior film, una per miglior attore protagonista (Timothée Chalamet, che con i suoi 22 anni è il più giovane candidato dal ’39), una per migliore sceneggiatura non originale (opera dello sceneggiatore americano James Ivory che ha riadattato l’omonimo romanzo di André Aciman) e una per migliore colonna sonora (‘Mystery of love‘ di Sufjan Stevens).

Per la categoria miglior film in lingua straniera, troviamo ‘The Square’ di Ruben Östlund, girato tra Svezia, Danimarca, Francia e Germania e ‘On Body and Soul’ di Ildikó Enyedi, realizzato in Ungheria. ‘The Square’ ha già inorgoglito la Commissione vincendo la Palma d’oro allo scorso Festival di Cannes, dopo che Bruxelles ha investito oltre 1 milione di euro per la distribuzione del film in 30 Paesi. ‘On Body and Soul’, supportato con 700 mila euro dall’Ue, ha vinto l’Orso d’oro al passato Festival del cinema di Berlino.

Tra i Film d’animazione patrocinati dall’Ue, troviamo anche ‘Loving Vincent’ di Dorota Kobiela e Hugh Welchman realizzato tra Polonia e Regno Unito, e ‘The Breadwinner’ di Nora Twomey  girato tra Irlanda, Canada e Lussemburgo. Con le sue tecniche innovative, ‘Loving Vincent’, che parla della vita di Vincent Van Gogh,  è il primo lungometraggio interamente dipinto al mondo. Ognuno dei 65.000 fotogrammi del film è stato dipinto a mano da 115 pittori ad olio professionisti per dare vita ai dipinti del pittore fiammingo.

Come miglior cortometraggio, c’è  ‘Revolting Rhymes ‘ di Jan Lachauer e Jakob Schuh, dal Regno Unito. A ricevere la nomination come miglior documentario, c’è l’opera francese ‘Faces Places (Visages Villages)’ di JR e Agnès Vard.

La Commissione europea non è nuova alle “nomination cinematografiche”. Tra i film che hanno ricevuto un Oscar anche grazie ai fondi Ue, ‘La Grande bellezza’ di Paolo Sorrentino, ‘The Millionaire’ di Danny Boyle, ‘Amour’ di Michael Haneke, ‘Ida’ di Paweł Pawlikowski e ‘Son of Saul’ di László Nemes.