HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Le neo mamme italiane sono le più vecchie d'Europa

Le neo mamme italiane sono le più vecchie d'Europa

In media il primo figlio nell'Ue viene fatto a 29 anni, da noi si aspetta fino ai 31 anni. Siamo anche il Paese con la media più alta di madri con più di 40 anni: il 7,2%

Bruxelles – Fertility day, family day. Non c’è campagna o manifestazione che tenga. Se non ci sono le condizioni materiali un figlio non si può fare, e a quanto pare in Italia queste condizioni non ci sono. Il nostro è il Paese in cui in media le donne diventano mamme per la prima volta più tardi a 31 anni, a fronte di una media europea di 29 con la Bulgaria che è il Paese con il record di gioventù con i suoi 26 anni di media. Lo rivelano i dati Eurostat sui 5 milioni e 148mila parti avvenuti nell’Unione nel 2016, un numero in leggera crescita rispetto ai 5,103 milioni dell’anno precedente. Di queste nascite nel 2016 circa il 5% riguardava donne di meno di 20 anni e circa il 3% di 40 anni e più.

Nella classifica dell’età in cui una donna ha il primo figlio dopo la Bulgaria ci sono Romania (26,4), Lettonia (26,8), Slovacchia (27,0), Polonia (27,2) e Lituania (27,3). Le mamme più vecchie invece, dopo l’Italia sono in Spagna (30,8), Lussemburgo (30,5), Grecia (30,3) e Irlanda (30,1).

In generale le coppie europee fanno meno di due figli in media. In Francia si arriva a 1,92 nati per donna, in Svezia 1,85 poi c’è l’Irlanda con 1,81, Danimarca e Regno Unito entrambe 1,79. Al contrario, le medie più basse sono state osservate in Spagna e in Italia (1,34 nati per donna), Portogallo (1,36), Cipro e Malta (entrambi 1,37), Grecia (1,38) e Polonia (1,39).

Se guardiamo la classifica delle neo mamme adolescenti, con meno di 20 anni, queste sono soprattutto in in Romania (14,2% delle nascite totali del primo figlio nel 2016), Bulgaria (13,6%) e Ungheria (10,8%), poi Slovacchia (9,9%), Lituania (6,3%), Regno Unito (6,2%) e Lettonia (6,1%). D’altra parte, le quote più basse sono state osservate in Slovenia (1,6%), Italia (1,7%), Paesi Bassi (1,8%), Danimarca e Svezia (entrambi 1,9%), nonché a Lussemburgo (2,2%).

Al contrario, le percentuali più alte di nascite di un primo figlio a donne di 40 anni e più sono state registrate in Italia (7,2% delle nascite totali del primo figlio nel 2016), anche qui un chiaro segnale che nel nostro paese è complicato farsi una famiglia, Spagna (6,6%), Grecia (5,3%), Lussemburgo (4,8 %) e Irlanda (4,3%).