HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Clima, la giovane attivista Greta Thunberg invitata in Parlamento Ue. Assente per non inquinare
Greta Thunberg

Clima, la giovane attivista Greta Thunberg invitata in Parlamento Ue. Assente per non inquinare

I gruppi S&D, Verdi e GUE erano pronti ad aprirle le porte dell'istituzione, ma resterà a preparare lo sciopero mondiale del 15 marzo

Bruxelles – L’invito ufficiale c’è stato, alla fine. Greta Thunberg però in Parlamento europeo non ci sarà, perché impegnata nelle sue campagna per il clima. La giovane attivista, vera e propria icona del movimento contro i cambiamenti climatici, è stata invitata dai gruppi dei socialdemocratico (S&D), Verdi e della Sinistra unitaria (GUE) alla prossima sessione plenaria, dove una parte dell’Istituzione comunitaria ha deciso di porre la questione della sostenibilità e delle politiche ecologiche al centro dell’agenda politica europea.

La sedicenne svedese è già stata accolta a Bruxelles con tutti gli onori di un leader politico in occasione della sessione plenaria del Comitato economico e sociale europeo, e i deputati europei volevano dedicarle un altro ricevimento di alto livello. Una quindicina di giorni fa l’ufficio di presidenza del Parlamento (dove sono presenti tutti i gruppi politici) aveva invece rifiutato un invito che Thunberg aveva chiesto. O meglio, si erano opposti PPE, EFDD, ECR, ma non i tre gruppi decisi a far venire in Parlamento i giovani attivisti.

L’invito non è del Parlamento ma dei parlamentari, quindi. Non sarà possibile avere i giovani in Aula, e oltretutto Greta Thunberg non verrà. E’ impegnata a preparare lo sciopero mondiale per il clima (Global Strike For Future), previsto per il 15 marzo, e ha fatto sapere di non essere intenzionata a prendere l’aereo per andare a Strasburgo. Scelta sostenibile, oltretutto nei confronti di quanti le avevano già chiuso le porte in faccia.

S&D, Verdi e Gue restano determinati a ospitare i giovani attivisti, e mercoledì alle 11:30 la sala stampa di Strasburgo è già stata riservata per loro, e loro soltanto. Non sono previsti parlamentari europei, i quali hanno preferito lasciare spazio e parola agli ospiti, visto che non avranno modo di poterlo fare in Aula.

ARTICOLI CORRELATI