HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
FlixBus: ripartono anche le rotte internazionali dall'Italia

FlixBus: ripartono anche le rotte internazionali dall'Italia

Nella Penisola solo 130 destinazioni riattivate rispetto alle 500 collegate prima della pandemia

Milano – Dopo aver annunciato la ripartenza in Italia nelle scorse settimane, FlixBus torna operativa anche sulle rotte internazionali: da domani, giovedì 18 giugno, gli autobus verdi torneranno a viaggiare dall’Italia anche verso Parigi, con fermate intermedie a Chambéry e a Lione.

Nonostante in Italia il settore bus sia stato escluso dagli aiuti del Governo, la riattivazione dei primi collegamenti transfrontalieri da parte di FlixBus, spiega una nota della società, è resa possibile dalla riapertura, il 15 giugno, dei confini nazionali tra vari Stati, coinvolgendo, fra gli altri, anche Germania, Austria, Francia, Polonia e Repubblica Ceca (in molti di questi Paesi, come in Italia, FlixBus è tornata attiva con una rete domestica ridotta).

Anche nel nostro Paese, FlixBus mira ad aumentare progressivamente la capillarità del network, perseguendo, “come sempre, il duplice obiettivo di offrire un’alternativa di mobilità per tutte le tasche sulle principali direttrici e garantire, al contempo, un servizio efficiente a chi risiede in aree penalizzate da una scarsa penetrazione ferroviaria”. Ma le prospettive sono incerte: ad oggi il settore rimane escluso dalla strategia di rilancio per i trasporti delineata dal Governo nell’ambito del DL Rilancio.

“In questi giorni stiamo ricevendo diverse richieste da parte di moltissimi comuni, oltre che da parte dei cittadini, per riprendere, aumentare o attivare ex novo collegamenti e tratte, soprattutto da quelle regioni dove gli altri mezzi di trasporto non arrivano. Vorremmo rispondere positivamente a tutti, ma seguendo quotidianamente le attività, senza una reale possibilità di pianificazione non possiamo nasconderci che la ripresa dei servizi sarà lenta e incerta”, afferma Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia.

Italia: si espande il network minimo. Gli autobus verdi verso 130 città del Paese rispetto alle 500 collegate prima della pandemia

Sulla base del crescente afflusso osservato sui collegamenti nazionali nelle prime due settimane di giugno, FlixBus espande ora, sempre da giovedì 18 giugno, la propria rete nazionale da 70 a 130 destinazioni. In un’ottica di rilancio del turismo, ripartono poi le rotte verso mete balneari in gran parte dell’Italia e molti centri minori.

Igiene e sicurezza a bordo: tutte le misure prese da FlixBus

Tra le misure di sicurezza attuate da FlixBus si possono citare l’accurata pulizia e disinfezione dei mezzi, sanificati alla fine di ogni corsa e sottoposti a sanificazione aggiuntiva nelle maggiori autostazioni, l’imbarco previsto esclusivamente dall’entrata posteriore, il check-in in modalità touch-less e la presenza di un dispenser con gel disinfettante per l’intera durata del viaggio. A tali misure si aggiunge la garanzia della distanza minima anche nelle fasi di imbarco e di sbarco, e l’obbligo di indossare la mascherina di protezione prima, durante e alla fine del viaggio.

I passeggeri di FlixBus che acquistano il proprio viaggio sul sito dell’azienda o tramite l’app FlixBus gratuita saranno informati delle misure di sicurezza implementate a bordo all’interno della conferma di prenotazione. Tali misure vengono inoltre illustrate a bordo dagli autisti FlixBus.

Tutte le misure di sicurezza implementate da FlixBus sono elencate in dettaglio all’interno della sezione dedicata sul sito.