Operatori dell'UNHCR in mezzo a richiedenti asilo provenienti dalla Libia [foto: UNCHR]

“La Libia non è un posto sicuro”. L’UNHCR critica la politica migratoria dell’UE

print mail facebook twitter

L’alto commissariato per i rifugiati dell’ONU contesta il trattamento dei migranti bloccati in mare e riportati nel Paese nordafricano dalla guardia costiera di Tripoli, che l’Europa ha addestrato. La replica di Bruxelles: “Salviamo vite”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Emanuele Bonini

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO