Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Recovery plan Elezioni Germania 2021 Sofagate Coronavirus Brexit SmartEvent
Green Deal e protezione del suolo, il Parlamento UE si batte per un quadro giuridico comune

Green Deal e protezione del suolo, il Parlamento UE si batte per un quadro giuridico comune

Approvata in commissione per l'Ambiente (ENVI) del Parlamento Europeo una risoluzione per contrastare la tendenza al degrado del suolo nell'attuazione delle politiche agricole, di gestione delle acque e dei rifiuti, delle emissioni industriali e degli accordi commerciali internazionali che possono creare troppa pressione. A fine aprile il voto in plenaria
L'accesso agli articoli è riservato agli utenti iscritti o abbonati
ISCRIVITI o ABBONATI
Sei già iscritto o abbonato? Effettua il login

ARTICOLI CORRELATI

La PAC non contribuisce abbastanza a mitigare l'erosione del suolo.
Notizie In Breve

La PAC non contribuisce abbastanza a mitigare l'erosione del suolo. "Stabilire obiettivi vincolanti per gli Stati Ue"

I risultati dello studio sull'impatto della Politica agricola comune sul suolo. Gli sforzi per ridurre l'erosione del suolo devono essere rafforzati, in particolare nelle aree in cui il rischio di erosione del suolo è elevato ma soprattutto bisogna stabilire un quadro comune europeo per la gestione sostenibile del suolo e dell'agricoltura di conservazione
Green Deal, la Commissione avvia una consultazione pubblica contro il degrado del suolo
Notizie In Breve

Green Deal, la Commissione avvia una consultazione pubblica contro il degrado del suolo

Per lo sviluppo di una nuova strategia europea da adottare nel secondo trimestre dell'anno e contrastare la progressiva riduzione della capacità produttiva biologica ed economica dei terreni, dovuta a un insieme di fattori tra cui le attività dell'uomo. Con l'iniziativa legislativa che sarà pubblicata nelle prossime settimane, Bruxelles punta al ripristino entro il 2030 della neutralità del degrado del suolo
Clima, la Germania verso la neutralità carbonica entro il 2045 dopo la
Green Economy

Clima, la Germania verso la neutralità carbonica entro il 2045 dopo la "bocciatura" della Corte suprema

Berlino fissa target più ambiziosi dopo che la Corte costituzionale ha definito insufficienti quelli della legge del 2019. La prossima settimana atteso un nuovo disegno di legge con tappe serrate: - 65% delle emissioni di gas serra entro il 2030 (rispetto ai livelli del 1990), -88% entro il 2040 per puntare alle emissioni nette zero entro il 2045, e non più per il 2050. Cinque anni prima sulla tabella di marcia di Bruxelles. Sui conservatori pesa l'avanzata dei Verdi in vista delle elezioni di settembre
ETS, il prezzo del carbonio nell'UE tocca il record di 50 euro per tonnellata
Green Economy

ETS, il prezzo del carbonio nell'UE tocca il record di 50 euro per tonnellata

Mai così alto. Raggiungere l'obiettivo di ridurre le emissioni nette di gas serra di almeno il 55 per cento entro il 2030 impone prezzi più alti nel mercato del carbonio per spingere le industrie a investire in tecnologie pulite. Il 14 luglio la proposta della Commissione sul pacchetto legislativo 'Fit for 55' con una revisione del sistema di scambio di emissioni nell'UE, che potrebbe includere anche trasporti e settore edilizio