HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Bruxelles, scatta l'obbligo di green pass per bar e ristoranti

Bruxelles, scatta l'obbligo di green pass per bar e ristoranti

La nuova misura in vigore da oggi, 15 ottobre, ma non nel resto del Belgio, dove si attuano regole diverse a seconda delle regioni. Il Parlamento europeo non si adegua, il certificato sarà chiesto dall'1 novembre

Bruxelles – Scatta da oggi, 15 ottobre, l’obbligo di green pass per bar e ristoranti a Bruxelles. Per poter stare al chiuso verrà richiesto il certificato che attesta la piena vaccinazione, guarigione o tampone negativo. Per gli esercenti che non faranno rispettare le nuove disposizioni scatteranno multe dai 50 ai 2.500 euro in caso di accertata irregolarità, mentre per i clienti l’ammenda può arrivare fino a 500 euro. La nuova disposizione non si applica agli under 16. Ma per poter entrare in ospedale o fare visita in case di riposo il certificato verde sarà necessario a partire dai 12 anni in sù.

La disposizione riguarda solo la regione di Bruxelles capitale. Nel Belgio federale ciascuna delle entità si dà le proprie regole. Così in Vallonia l’obbligo di green pass per bar e ristoranti, cinema, musei, centri sportivi e palestre entrerà in vigore l’1 novembre, mentre nelle Fiandre al momento non è previsto alcun ricorso al certificato COVID.

A Bruxelles si chiede il certificato vaccinale belga, ma è valido un qualunque certificato elettronico COVID europeo rilasciato in qualunque Stato membro dell’UE.

Il Parlamento europeo per ora non si adegua alle disposizioni di Bruxelles capitale. L’istituzione non chiede green pass per accedere nell’edificio e nei locali. L’obbligo dovrebbe scattare dal mese prossimo, a partire dall’1 novembre. Visitatori e addetti ai lavori sono avvisati

ARTICOLI CORRELATI