HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
TIM e KKR, 'no comment' da Bruxelles ma l'UE lavorerà in silenzio

TIM e KKR, 'no comment' da Bruxelles ma l'UE lavorerà in silenzio

La proposta di acquisto del fondo di investimenti statunitense per il principale operatore telefonico italiano ricade nelle nuove regole che blindano la riservatezza. Ma non si resterà a guardare

Bruxelles – TIM e KKR, la Commissione europea resta alla finestra in attesa di sviluppi, ma non rimarrà a guardare. La proposta di acquisto del principale operatore telefonico italiano da parte del fondo di investimento statunitense per il momento è fonte di “no comment” a Bruxelles, dove comunque si ricorda che il nuovo quadro di regole comunitarie per il controllo degli investimenti esteri diretti (IED), in vigore dall’11 ottobre 2020, consente alla Commissione europea e agli Stati membri di coordinare le proprie azioni su specifici investimenti esteri che potrebbero incidere sulla sicurezza o sull’ordine pubblico dell’Unione e dei suoi Stati membri Stati.

L’esecutivo avrà voce in capitolo, a tempo debito e nei modi richiesti dal caso. Le nuove disposizioni prevedono l’elaborazione di procedure mediante le quali gli Stati membri e la Commissione possono intervenire rapidamente in risposta agli investimenti stranieri, e si può aggiornare in qualunque momento l’elenco dei progetti e dei programmi di interesse per l’Unione.

L’operazione di KKR su TIM potrà essere ostacolata solo se lesiva degli interessi strategici comuni. Lo strumento EDI del resto è pensato proprio per questo, per i casi in cui gli investitori stranieri cercano di acquisire attività fondamentali per l’UE e i suoi Stati membri. Come e quando si produrrà una reazione alla proposta di acquisto giunta dall’altra sponda dell’Atlantico non è chiaro, ma è chiaro che tutto verrà svelato all’ultimo momento.

Lo screening degli investimenti diretti esteri è un processo riservato in tutti gli Stati membri, ricordano a Bruxelles. Le autorità nazionali non commentano casi specifici. Analogamente, la cooperazione dell’UE sulle singole operazioni di IDE è soggetta a regole rigorose in materia di riservatezza poiché riguardano la sicurezza nazionale o l’ordine pubblico di uno o più Stati membri. La linea ufficiale è in sostanza il ‘no comment’ e tale rimane, per regola.

ARTICOLI CORRELATI

L'Unione europea trova l'accordo sul tetto al prezzo del petrolio raffinato russo
Economia

L'Unione europea trova l'accordo sul tetto al prezzo del petrolio raffinato russo

Intesa sul filo di lana tra gli ambasciatori Ue per ‘price cap’ a 100 dollari al barile per i prodotti derivati cosiddetti ‘di alta qualità’ (high value), come diesel e benzina, e 45 dollari al barile per i prodotti di bassa qualità, come gli oli combustibili. Dopo la procedura formale, il tetto sarà in vigore da domenica 5 febbraio insieme all'embargo europeo sugli stessi prodotti raffinati