HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Selfie col morto, il cattivo gusto spiccatamente 'made in Italy' che oltraggia figura e memoria di Sassoli

Selfie col morto, il cattivo gusto spiccatamente 'made in Italy' che oltraggia figura e memoria di Sassoli

Da quando è morto il presidente del Parlamento europeo è una corsa a postare foto dalla camera ardente per manifestare presenza e solidarietà. Sassoli ha lavorato per promuovere rispetto e sobrietà, compostezza e serietà. Certe foto scattate per la ricerca di qualche voto in più alle prossime elezioni, negano e tradiscono tutto questo

Bruxelles – La nuova collezione autunno-inverno, molto italiana, prevede selfie con feretro. Quello di David Sassoli, il presidente del Parlamento venuto a mancare – troppo presto, viene da dire – per un improvviso malore. Da quando è stata allestita la camera ardente, è stato un fiorire e proliferare di ‘onorevoli’ esponenti della politica, italo-italiana come italo-europea, di foto con la bara del morto. O, in alternativa, foto a comprovare la presenza nell’ambiente che dovrebbe lasciare spazio solo a composto raccoglimento.

Ma la moda in voga sfoggia tutt’altro. Un pessimo gusto, innanzitutto. E una spiccata incapacità a fare politica da parte di chi pretende di fare politica, e bene. La politica dei tweet con la bara di un collega è forse il punto più basso toccato da un personaggio pubblico, deciso a farsi pubblicità con ogni mezzo e ad ogni costo, incluso quello di perderci la faccia volendo mettercela per forza.

Quanti hanno messo il proprio volto di fronte al defunto Sassoli – non pochi, in verità – lo hanno fatto per ostentare una solidarietà che può essere invece derubricata alla voce ‘sciacallaggio’. Non faremo nomi, anche se gli interessati, per mancanza di tatto, sensibilità e decenza, meriterebbero di essere messi in evidenza. Ma non lo faremo. Innanzitutto perché hanno provveduto loro stessi a rendersi pubblicamente fenomeni mediatici (se anche di altra e quale natura, lo stabilirà l’opinione pubblica). E poi perché è giusto non dare ulteriore spazio a certi personaggi che, volendo vedere più a fondo la moda autunno-inverno del ‘made in Italy’ 2022, oltretutto tradiscono lo scomparso presidente.

Sassoli ha lavorato, a titolo personale e ancor più istituzionale, per promuovere rispetto e sobrietà, compostezza e serietà, superamento degli egoismi. Un selfie col morto in nome di, si spera a titolo personalistico, qualche voto in più alle prossime elezioni, nega e tradisce tutto questo. Questi valori e l’uomo che li rappresentava. Se l’Europa dei valori deve essere difesa da certa gente, allora appare spiegato in modo evidente e chiaro l’avanzata delle forze populiste, anti-europeiste, becere che ormai imperversano, ogni giorno di più. Per colpa di chi dovrebbe contrastarle, ma si ritrova impegnato a scattare fotografie utili solo a testimoniare quanta bassezza può raggiungere un uomo.

I postitaliani
Opinioni
OPINIONI

I postitaliani

Che cosa è accaduto in Italia che ha consentito alla destra di stravincere le elezioni, consegnando anche una sinistra prossima al crollo definitivo e già così divisa e litigiosa da averlo anticipato senza appello nella forma e nella sostanza?