Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Elezioni 2022 Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Le sanzioni sul petrolio russo continuano a dividere gli Stati UE, von der Leyen vola a Budapest

Le sanzioni sul petrolio russo continuano a dividere gli Stati UE, von der Leyen vola a Budapest

Frena soprattutto l'Ungheria, che pone il veto. I lavori proseguono a tutti i livelli. Alla fine la presidente dell'esecutivo comunitario modifica la sua agenda in corso d'opera

Frena soprattutto l'Ungheria, che pone il veto. I lavori proseguono a tutti i livelli. Alla fine la presidente dell'esecutivo comunitario modifica la sua agenda in corso d'opera
L'accesso agli articoli è riservato agli utenti iscritti o abbonati
ISCRIVITI o ABBONATI
Sei già iscritto o abbonato? Effettua il login

ARTICOLI CORRELATI

L'embargo sul petrolio russo spacca gli Stati UE
Politica

L'embargo sul petrolio russo spacca gli Stati UE

Fumata nera alla terza riunione tra gli ambasciatori Ue, la decisione sul sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia per l'invasione dell'Ucraina slitta al fine settimana. I Ventisette cercheranno una quadra entro lunedì, mentre il capo della diplomazia europea Josep Borrell si dice pronto a convocare una riunione degli Esteri
Ursula von der Leyen propone agli Stati UE l'embargo su tutto il petrolio russo, ma sarà graduale
Cronaca

Ursula von der Leyen propone agli Stati UE l'embargo su tutto il petrolio russo, ma sarà graduale

In plenaria a Strasburgo la presidente della Commissione presenta la sua proposta per il sesto pacchetto di sanzioni contro Mosca, prevedendo di eliminare gradualmente la fornitura all'UE di petrolio greggio entro sei mesi e di prodotti raffinati del petrolio entro la fine dell'anno. Scollegate dal sistema SWIFT altre tre banche russe, tra cui Sberbank, e nella lista nera finiscono alti ufficiali russi responsabili di crimini a Bucha e dell'assedio di Mariupol