HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Bruxelles, torna il festival di musica jazz più grande d'Europa (da seguire anche in bicicletta)

Bruxelles, torna il festival di musica jazz più grande d'Europa (da seguire anche in bicicletta)

Dal 27 al 29 maggio, oltre 200 concerti gratuiti nell'edizione che celebra i 100 anni dell'armonicista belga Toots Thielemans

Bruxelles – Mens sana in corpore sano: coniugare il piacere della bicicletta a quello della musica jazz. Gratis e con una guida. Oppure da soli, seguendo le indicazioni (in inglese e francese) alla scoperta di Bruxelles e della sesta edizione del Brussels Jazz Weekend 2022 (27-29 maggio). Il festival di musica jazz più grande d’Europa torna dopo la versione ridotta dello scorso anno dove, a causa della pandemia, gli artisti si sono esibiti per i passanti, dai balconi di casa propria.

I due tour in bicicletta del Brussels Jazz Weekend 2022

Quest’anno la capitale belga offre oltre 200 concerti gratuiti nelle quattro piazze del centro – Grand Place, Place Sainte-Catherine, Place de la Chapelle e Place de la Bourse – e non solo. Nell’ex mercato coperto di Halles Saint-Géry, in quelle che erano le serre dei giardini botanici, oggi il centro culturale Botanique, al pub e teatro delle marionette Theatre Royal de Toone e in bar, locali, hotel, centri culturali e musicali.

I due tour in bicicletta, guidati dall’associazione Cactus, percorrono la città da Woluwe-Saint-Pierre, a est, fino al centro di Bruxelles attraverso Etterbeek, sabato 28 maggio, e da Anderlecht, a sud, a Evere, nord, percorrendo la valle della Senna, domenica 29. Il percorso di domenica si conclude all’Espace Toots, il centro polivalente dedicato a Toots Thielemans, il polistrumentista di fama internazionale, ricordato per l’armonica a bocca.

Toots Thielemans in concerto (foto di: Robbie Drexhage, Wikimedia Commons)

È proprio il jazzista belga al centro dell’edizione del 2022, che ne celebra i 100 anni dalla nascita. Gran parte delle performance nella Grand Place sono dedicate all’armonicista, con riarrangiamenti del pianista Mike del Ferro e del chitarrista Philip Catherine, in passato al fianco di artisti del calibro di Chet Baker. Oltre che le esibizioni dell’Orchestra jazz di Bruxelles, della Jazz Station Big Band, di Olivier Ker Ourio e del collettivo internazionale Niels Lan Doky.