HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina Qatargate Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE Hge
Union - Rangers, il derby di Scozia si sposta in Belgio

Union - Rangers, il derby di Scozia si sposta in Belgio

La squadra di Saint-Gilles torna in Europa, e trova gli scozzesi di Glasgow. Tifoseria locale gemellata con il Celtic, rivale storica dei Rangers. Calcio, politica e religione ancora una volta insieme in una miscela esplosiva

Bruxelles – Il derby più caldo di Scozia acquisisce nuovi contorni e diversi colori. Si sposta in Belgio e con il Belgio si rinnova, complice un accoppiamento quanto mai inedito. Union Saint-Gilloise contro Rangers Glasgow, l’urna che ha stabilito il terzo turno preliminare di Champions League riserva una sorpresa ai blu ai vice-campioni scozzesi ma ancor di più ai loro tifosi. Perché c’è un legame che lega la tifoseria di Saint-Gilles con quella di Glasgow, ed è la vicinanza tra la prima e i tifosi del Celtic.

Gli Union Bhoys, lo zoccolo duro del tifo giallo-blu di Saint Gilles, devono il proprio nome agli ultras del Celtic. Anch’essi si chiamano ‘The Bhoys’, con l’utilizzo della ‘H’. A significare che ci sono ragazzi e ragazzi (boys vuol dire ‘ragazzi’, appunto, ma si scrive senza la ‘H’). Il motivo è da ricercare nelle radici nazionaliste e confessionali delle due sponde di Glasgow. Rangers, squadra dei protestanti fedeli alla corona, con una tifoseria conservatrice e posizioni anti-immigrati. Una delle canzoni più in voga tra i supportes è Billy Boys, canto lealista conosciuto tra gli unionisti dell’Irlanda del nord. Un testo controverso e con riferimenti dispregiativi alla comunità irlandese. Dall’altra parte i Celtic, la squadra dei cattolici e degli irlandesi trapiantati in Scozia a seguito della grande carestia di metà Ottocento. Nelle due curve la croce di San Andrea su sfondo blu non è l’opzione più sventolata. Union Jack per i Rangers, tricolore irlandese per i Celtic.

Gli Union Bhoys dell’Union Saint Gilloise hanno compiuto una scelta storica e politica chiara. Per l’inclusione, contro la discriminazione e l’odio confessionale. Sì ai Bhoys del Celtic, no ai Boys del Rangers. Agli occhi dei rivali scozzesi in arrivo (l’andata dell’incontro si gioca in Belgio, ma a Leuven, il 2 agosto), i ‘Bhoys’ di Bruxelles sono gli amici dei rivali di sempre, come loro cattolici. In Belgio c’è chi teme già scontri tra tifoserie.

Intanto l‘Union Saint Gilloise prepara l’inizio di stagione. 29 luglio debutto in campionato, poi il ritorno in partite europee dopo 58 anni. C’è da difendere l’onore calcistico del Belgio. L’ultima volta che i Rangers hanno incontrato squadre belga è stato in occasione dell’edizione 2020-2021 dell’Europa League. Standard Liegi e Anversa furono entrambe eliminate. C’è un turno da superare, in nome del Paese e per vincere il derby di Scozia in salsa belga.

ARTICOLI CORRELATI

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione
Sport

Qatar 2022, il Parlamento Ue chiede risarcimenti per le vittime e punta il dito contro la corruzione "dilagante" della FIFA

In una risoluzione approvata per alzata di mano all'emiciclo di Strasburgo, gli eurodeputati esprimono "cordoglio per le migliaia di vittime" e chiedono che vengano acclarati i responsabili. Sdegno per "gli abusi perpetrati contro la comunità LGBTQ+", con i rappresentanti del M5S che si presentano in aula con la fascia arcobaleno