HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Da Bruxelles tre miliardi di euro in tecnologia pulita per l'indipendenza energetica dell'Ue
Kadri Simson, Commissaria per l'Energia

Da Bruxelles tre miliardi di euro in tecnologia pulita per l'indipendenza energetica dell'Ue

Aperto fino a marzo 2023 il terzo bando dal Fondo Ue per l'innovazione per centrare gli obiettivi del piano 'REPowerEu', presentato a maggio per liberare l'Ue dai combustibili fossili russi. Un miliardo di euro per decarbonizzare la filiera industriale attraverso l'idrogeno

Roma – Tre miliardi di euro per centrare gli obiettivi di dacarbonizzazione e indipendenza energetica dalla Russia. La Commissione europea ha lanciato oggi (3 novembre) il terzo bando dal Fondo europeo per l’innovazione dedicato a progetti su larga scala, con un budget raddoppiato grazie all’aumento delle entrate derivanti dalla vendita all’asta delle quote del sistema di scambio di quote di emissioni, il sistema Ets dell’Ue, con cui il Fondo viene finanziato. Il bando resterà aperto fino al 16 marzo del 2023 e servirà, in particolare, a dare una spinta agli investimenti necessari al piano REPowerEU, pubblicato a maggio per affrancare l’Unione europea dai combustibili fossili importati dalla Russia al più tardi entro il 2027.

Il bando è organizzato su tre pilastri: un bilancio da un miliardi di euro destinati alla decarbonizzazione generale per i progetti innovativi nelle energie rinnovabili, nelle industrie ad alta intensità energetica, nello stoccaggio di energia o nella cattura, utilizzo e stoccaggio del carbonio, nonché in prodotti sostitutivi di quelli ad alta intensità di carbonio (in particolare carburanti a basse emissioni di carbonio, compresi per la navigazione e l’aviazione). Un altro miliardo di euro sarà destinato all’elettrificazione innovativa nell’industria e idrogeno, in particolare per sostituire l’uso di combustibili fossili nell’industria, nonché la produzione di idrogeno rinnovabile o l’assorbimento di idrogeno nell’industria. Circa 700 milioni di euro andranno alla produzione di tecnologie pulite, tra componenti e apparecchiature finali per elettrolizzatori e celle a combustibile, energia rinnovabile, accumulo di energia e pompe di calore. Infine, un budget di 300 milioni di euro piloti di medie dimensioni alla ricerca di progetti altamente innovativi in ​​tecnologie dirompenti o rivoluzionarie in profonda decarbonizzazione in tutti i settori ammissibili del Fondo.

Il fondo per l’innovazione (Innovation Fund) fornirà complessivamente circa 20 miliardi di euro di sostegno nel periodo 2020-2030, attraverso le entrate del sistema di scambio di quote di emissioni dell’UE. Obiettivo: decarbonizzare l’Europa e sostenere la sua transizione verso la neutralità climatica, aiutando le imprese a investire nell’energia pulita. Il fondo copre sia progetti di piccola che grande scala, in questo caso i 32 progetti selezionati da un bando del 2020 sono di piccola scala.

ARTICOLI CORRELATI