Il presidente della Commissioen europea, Jean-Claude Juncker (sinistra) e il commissario per il Bilancio, Gunther Oettinger, durante la presenzaione della bozza di budget 2021-2027 in Parlamento europeo.

Troppa Europa per gli Stati, troppo poca per il Parlamento: il bilancio divide l’Ue

print mail facebook twitter single-g-share

Austria, Danimarca, Paesi Bassi chiedono un budget “più snello”. Per la Polonia si deve ancora discutere, la Germania vuole condivisione degli oneri. Il Parlamento boccia i tagli a coesione ed agricoltura. Juncker: “investiamo su nuove politiche”. Oettinger: “Riduzioni inevitabili, i Paesi non vogliono mettere più soldi”

TUTTI i post di: Emanuele Bonini

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO