Il presidente della Commissioen europea, Jean-Claude Juncker (sinistra) e il commissario per il Bilancio, Gunther Oettinger, durante la presenzaione della bozza di budget 2021-2027 in Parlamento europeo.

Troppa Europa per gli Stati, troppo poca per il Parlamento: il bilancio divide l’Ue

print mail facebook twitter

Austria, Danimarca, Paesi Bassi chiedono un budget “più snello”. Per la Polonia si deve ancora discutere, la Germania vuole condivisione degli oneri. Il Parlamento boccia i tagli a coesione ed agricoltura. Juncker: “investiamo su nuove politiche”. Oettinger: “Riduzioni inevitabili, i Paesi non vogliono mettere più soldi”

TUTTI i post di: Emanuele Bonini

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO