HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
In Italia più elevati i numeri del risparmio

In Italia più elevati i numeri del risparmio

Risparmio e investimenti al centro di un'indagine Doxa. Cresce il desiderio di investire nella maniera più adeguata

Milano – Crescono i numeri del risparmio in Italia. A rivelarlo è un’indagine messa a punto dalla Doxa su risparmio e scelte finanziarie dei nostri connazionali. La percentuale di famiglie risparmiatrici arriva a toccare il 47% con un aumento rispetto al 2017, la cui percentuale si era assestata su un più basso 43,4%.

Sale anche la propensione al risparmio degli italiani che raggiunge il 12% del reddito con il valore più elevato dal 2001 ad oggi. Con il risparmio cresce il desiderio di investire nella maniera più adeguata, ipotizzando soluzioni sempre più sicure e comunque con il pensiero rivolto alla scelta più corretta, fra le quali prevale il desiderio di diversificare il portafoglio finanziario.

L’avversione al rischio degli investitori – I numeri dell’indagine parlano chiaro: 9 risparmiatori su 10 hanno una seria e assoluta avversione al rischio, e pongono la sicurezza al primo posto nella classifica. Laddove il risparmiatore veste anche i panni di investitore viene considerato strategico un obiettivo  specifico,  ovvero quello di non perdere neppure un centesimo di quanto si è prima risparmiato e poi investito. Dall’indagine emerge netta la tipologia di propensione al rendimento, con un 13,6% che sceglie il breve periodo, mentre è l’11,7% che punta alla liquidità e dulcis in fundo il 6,7% che risulta interessato ai rendimenti su lunghi periodi.

Terminata la luna di miele dei risparmiatori con le obbligazioni – Le obbligazioni non sono più al centro dei pensieri dei risparmiatori ed è solo il 19% degli intervistati ad averle nel portafoglio, dieci punti percentuale in meno rispetto al 2007. Abbandonando le obbligazioni gli italiani hanno optato per  il risparmio gestito. Cresce anche l’interesse per il trading online nella formula del trading forex per ricavare un utile anche investendo cifre esigue. Il trading online si rivela un settore interessante per un investimento, ma richiede un percorso ed una conoscenza specifica, facendosi supportare dai migliori broker, e scegliendo fra le tante soluzioni offerte ed i settori più intriganti le migliori operazioni finanziarie.Chi opta per il trading può utilizzare le piattaforme più avanzate come la MetaTrader, lo strumento di tradign più rinomato.

Cresce la domanda di coperture assicurative e previdenza integrativa – Come si legge dall’indagine cresce la domanda di coperture assicurative, soprattutto per non trovarsi impreparati a fronte dei tanti rischi legati alla salute che si possono presentare all’improvviso, ma è elevata anche la considerazione degli imprevisti e della vecchiaia, anche a fronte dell’evoluzione del  modello socio-culturale di riferimento. Crescita piuttosto lenta per la previdenza integrativa, come dimostrano i numeri che mettono in rilievo che solo 1 under 45 su 5 ha già sottoscritto forme di previdenza integrativa. La propensione a sottoscrivere una polizza integrativa da parte di chi non lo ha ancora fatto è del 17 per cento. “Anche in questo caso – come si legge nella nota esplicativa dell’indagine –, però, solo il 3 per cento (sul citato 17 per cento) dichiara di averlo già in programma, mentre la parte preponderante (il restante 14 per cento) è composta da intenti dichiarati che però non passeranno necessariamente all’investimento concreto”.