HOT TOPICS  / Hge Invasione russa in Ucraina Unione della Salute Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Stefano Sannino nominato Segretario generale del Servizio UE per l'azione esterna
Stefano Sannino

Stefano Sannino nominato Segretario generale del Servizio UE per l'azione esterna

Assumerà la carica da gennaio 2021. Borrell: "Porta con sé una ricca esperienza diplomatica. Non riesco a pensare a un candidato migliore per guidare il SEAE nella sua seconda decade"

Bruxelles – Stefano Sannino, ex rappresentante permanente italiano presso l’UE, sarà il nuovo Segretario generale del Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE), a partire da gennaio 2021. È stato nominato dall’alto rappresentante Ue per la Politica estera e di sicurezza, Josep Borrell, capo del SEAE, che ha scritto di Sannino “porta con sé una lunga e ricca esperienza diplomatica europea dal suo servizio di alto livello sia alle istituzioni dell’Unione europea che al governo italiano. Non riesco a pensare a un candidato migliore per guidare il SEAE nella sua seconda decade”. 

Sannino non è nuovo del SEAE. A febbraio 2020 era stato nominato vice segretario generale per le questioni economiche e globali del Servizio per l’azione esterna dell’UE. In precedenza era stato ambasciatore d’Italia in Spagna, ma aveva maturato esperienza a Bruxelles già come rappresentante permanente dell’Italia presso l’UE (tra luglio 2013 e marzo 2016), prima ancora presso la Commissione europea nel gabinetto dell’ex presidente Romano Prodi (dal 2002 al 2004) e nella Direzione generale per le Relazioni esterne come direttore per la gestione delle crisi e rappresentante al Comitato politico e di sicurezza (2004-2006). Dal 2010 fino al 2013 è stato presso la Direzione generale Allargamento come direttore generale aggiunto e poi come Direttore generale. Sannino subentra a Helga Maria Schmid, che è entrata a far parte dell’OSCE.